Mercoledì 28 Settembre 2022

Alessandria

"Santi Antonio e Biagio", potenziato l'hub vaccinale

A regime si arriverà a 800 somministrazioni al giorno

02 Gennaio 2022 ore 10:25

di Marcello Feola

ospedale-alessandria-hub-vaccini

ALESSANDRIA - Da domani, 3 gennaio, l’hub vaccinale dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria viene potenziato per rispondere alle nuove e maggiori esigenze della campagna vaccinale, in particolare a seguito del passaggio della scadenza del Green Pass da nove a sei mesi a partire dal 1° febbraio.

In tal senso la Regione Piemonte ha affidato anche all’Ospedale di Alessandria uno specifico target al fine di favorire una risposta suppletiva nonché una maggiore integrazione tra l’Azienda stessa e l’Asl del territorio. In particolare, è stato esteso l’orario delle attività e sono state attuate misure organizzative per implementare il numero delle somministrazioni giornaliere, che a pieno regime arriveranno ad essere 800.

Alessandria, in ospedale torna il caos

Il Covid riempie i reparti. Lunghe attese per i "pazienti ordinari"

Tutti i cittadini della provincia di Alessandria e degli altri centri piemontesi riceveranno un appuntamento con data, ora e luogo per ricevere la terza dose entro i tempi di validità del proprio Green Pass. Per evitare inutili attese ed assembramenti, i cittadini sono invitati a rispettare l’orario indicato, anticipando al massimo di 15 minuti l’ingresso all’hub vaccinale (collocato al piano terra dell’Ospedale Civile, lato Via Venezia), dove sarà necessario presentarsi muniti di carta di identità e tessera sanitaria; sarà eseguito il consueto controllo della temperatura e della sanificazione delle mani. Si ricorda inoltre che non è consentito l’ingresso agli accompagnatori tranne che per motivi specifici legati ai pazienti non autonomi.

È attivo e continua con le stesse modalità l’ambulatorio vaccinale all’Infantile per la fascia 5-11 anni. Tutte le altre informazioni sulla campagna vaccinale sono disponibili sulla piattaforma regionale ilpiemontetivaccina.

Ospedale di Alessandria, stop ai parenti

Aumentano i casi di Covid. Novità anche  per le premiazioni

Si ricorda inoltre che per ottimizzare tutte le risorse a disposizione per far fronte a questa nuova fase dell’emergenza pandemica, su indicazione della Regione Piemonte, sono sospese le attività non urgenti, ossia le visite differibili e programmate e gli interventi elettivi non oncologici. Rimangono invariate le prestazioni urgenti e i ricoveri urgenti, quelli oncologici e i ricoveri in Ostetricia. In via precauzionale, dallo scorso 28 dicembre sono sospese le visite dei parenti dei degenti nei reparti di degenza e per la consegna degli effetti personali dei degenti i parenti si possono accordare con il personale dei reparti senza entrare negli stessi.

Da ultimo, si invitano i cittadini a utilizzare i servizi del Pronto Soccorso solo in caso di estrema necessità, per consentire il buon funzionamento della struttura ed evitare inutili occasioni di contagio.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Casale, incidente in zona industriale: un morto e un ferito

20 Settembre 2022 ore 22:01
borghetto borbera

Anche la val Borbera in lutto per la morte di Stefano Sutter

19 Settembre 2022 ore 06:15
.
Addio a 'Capo' Mario

Mario Di.Cianni figura straordinaria del tifo grigio

Lutto

Addio a 'Capo' Mario

25 Settembre 2022 ore 17:47