Lunedì 14 Giugno 2021

Alessandria

Tribunale presidiato questa mattina per il processo a una cinquantina di No Tav

A giudizio per gli scontri nei cantieri del Terzo Valico

Tribunale presidiato questa mattina per il processo a una cinquantina di No Tav

ALESSANDRIA - Servizio d'ordine d'eccezione questa mattina davanti al Tribunale alessandrino, con uno spiegamento di forze che ha coinvolto Carabinieri e Polizia nell'intero perimetro del palazzo per il processo a una cinquantina di attivisti No Tav, finiti a giudizio a causa dei disordini del 5 e 13 aprile 2014 nei cantieri allestiti nei cantieri del Terzo Valico (Arquata e località Pozzo Radimero).

Il procedimento è slittato al 22 settembre per la richiesta di un rinvio di cortesia a causa dell'impedimento di un imputato. 

In quei giorni si erano verificati danneggiamenti particolarmente gravi, e scontri con le forze dell'ordine. Situazione  mai verificata fino a quel momento. 

Il consorzio Cociv, parte lesa, è rappresentato da Emanuele Zanalda. Costituiti parte civile anche due rappresentanti delle forze dell'ordine, feriti negli scontri. 

 

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il lutto

Dentista morto di infarto

11 Giugno 2021 ore 16:05
.