Mercoledì 22 Settembre 2021

Alessandria

Tribunale presidiato questa mattina per il processo a una cinquantina di No Tav

A giudizio per gli scontri nei cantieri del Terzo Valico

Tribunale presidiato questa mattina per il processo a una cinquantina di No Tav

ALESSANDRIA - Servizio d'ordine d'eccezione questa mattina davanti al Tribunale alessandrino, con uno spiegamento di forze che ha coinvolto Carabinieri e Polizia nell'intero perimetro del palazzo per il processo a una cinquantina di attivisti No Tav, finiti a giudizio a causa dei disordini del 5 e 13 aprile 2014 nei cantieri allestiti nei cantieri del Terzo Valico (Arquata e località Pozzo Radimero).

Il procedimento è slittato al 22 settembre per la richiesta di un rinvio di cortesia a causa dell'impedimento di un imputato. 

In quei giorni si erano verificati danneggiamenti particolarmente gravi, e scontri con le forze dell'ordine. Situazione  mai verificata fino a quel momento. 

Il consorzio Cociv, parte lesa, è rappresentato da Emanuele Zanalda. Costituiti parte civile anche due rappresentanti delle forze dell'ordine, feriti negli scontri. 

 

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Castelletto d’Orba

Incidente di caccia: un uomo
trasportato in ospedale, è grave

19 Settembre 2021 ore 16:30
La tragedia

Morto nella notte il cacciatore ferito da un cinghiale

20 Settembre 2021 ore 10:11
.