Lunedì 12 Aprile 2021

L'intesa

"Bacino del Tanaro", firmato il protocollo

Documento sottoscritto dal governatore Cirio e dal sindaco Cuttica di Revigliasco

"Bacino del Tanaro", firmato il protocollo

ALESSANDRIA - E' stato firmato pochi minuti fa il protocollo d'intesa tra la Regione Piemonte e il Comune di Alessandria, capofila del progetto di partenariato dell’area 'Bacino del Tanaro' (che coinvolge anche i Comuni di Alluvioni Piovera, Altavilla Monferrato, Bassignana, Calliano, Casorzo, Castagnole Monferrato, Castell’Alfero, Castelletto Monferrato, Cerro, Felizzano, Fubine Monferrato, Grana, Isola Sant’Antonio, Masio, Molino dei Torti, Montecastello, Montemagno, Oviglio, Pietra Marazzi, Portacomaro, Quattordio, Refrancore, Rivarone, Rocca d’Arazzo, Rocchetta Tanaro, Quargnento, Sale, Scurzolengo, Solero, Tanaro, Tonco, Viarigi e Vignale Monferrato.

Sono stati il governatore Alberto Cirio e il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco a sottoscrivere un documento che, secondo il primo cittadino alessandrino, "è frutto di un percorso che parte dal restauro di un dipinto che raffigura la stretta vicinanza e la vita quotidiana della nostra comunità con il fiume, che non è dunque una cloaca né qualcosa di ostile ma è uno dei pilastri della fondazione di Alessandria. Ora - prosegue - grazie allo sforzo di ben 33 diverse realtà che hanno creduto in questo progetto, possiamo dire di essere i primi in Italia ad adottare tale strumento di lavoro per la valorizzazione del territorio attraverso le sue reali potenzialità (turismo e agricoltura in primis) e facendo squadra".

"La pandemia - aggiunge il presidente Cirio - ha messo in crisi e rallentato tante cose e tante opportunità, ma non deve toglierci la voglia di andare avanti e la capacità di programmare, perché dovremo essere pronti a ripartire non appena saremo vaccinati. E questo ci permetterà di cogliere tutte le opportunità che potranno arrivare anche grazie all'Unione Europea. Ma attenzione: se non predisponiamo adesso la griglia di valutazioni e i piani per il futuro, ci precluderemo tante opportunità".

Il governatore ringrazia anche il capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati, Riccardo Molinari (presente a Palazzo Rosso), "per la costante vicinanza al Piemonte, anche e soprattutto in un momento tanto difficile. Ma solo facendo squadra e operando con lungimiranza. E la conferma arriva proprio dalla sottoscrizione di questo protocollo che vede coinvolte tante città del nostro Piemonte: una giornata, dunque, che non è fine a se stessa, ma è il punto di partenza per gestire a livello di area territoriale omogenea le risorse che arriveranno".

E, dallo stesso Molinari, un grazie "al nostro consigliere Gianni Ravazzi, da cui tutto è partito perché è lui che si è messo a studiare le arte. Io ho avuto un ruolo di mediatore e collegamento tra i vari enti, ma il lavoro è stato corale e darà l'opportunità di far crescere il territorio e avere un accesso privilegiato ai fondi europei. E grazie al presidente Cirio, che ci ha sempre ascoltato: il fatto che oggi sia in città per ascoltare i vari stakeholder per concordare i progetti sul Recovery Fund è un bel passo avanti rispetto al passato". 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La campagna

Over 60:
da questa mattina
pre-adesioni per i vaccini

08 Aprile 2021 ore 07:36
.