Domenica 11 Aprile 2021

Economia

Amazon, protesta in strada

Stamani il presidio a Fubine. La Uil: "Ottima adesione". Interviene l'azienda

Amazon, protesta in strada

Stamattina il presidio a Fubine

FUBINE - Circa sessata persone ("ottima adesione") hanno preso parte, stamani, al presidio organizzato dalla Uil allo stabilimento Elpe spa di Fubine, che lavora per Amazon (e ha 6.000 dipendenti in tutta Italia, e 130 nella sede monferrina).

"I fattorini lavorano in condizioni inaccettabili - spiega Angelo Barrocu di Uil Trasporti - I parametri di  Amazon  impongono carichi di lavoro esagerati. Ne va, anzitutto, della sicurezza di chi lavora e che deve effettuare anche 130-140 stop al giorno".

Nel pomeriggio è arrivata anche una nota dell'azienda: "I fornitori di servizi di consegna sono innanzitutto nostri partner, e noi lavoriamo insieme a loro per definire degli obiettivi realistici che non mettano sotto pressione loro e i loro dipendenti. Utilizziamo una tecnologia che prende in considerazione molteplici aspetti per determinare la quantità di pacchi che un autista può consegnare in sicurezza durante il suo turno di lavoro. Gli autisti sono assunti dai fornitori di servizi di consegna tramite il Ccnl Trasporti e Logistica e percepiscono salari competitivi. Il pagamento delle multe e dei danni ai furgoni non è incluso nell’accordo siglato da Amazon con i suoi fornitori di servizi di consegna, ma il contratto nazionale Trasporti e Logistica ha definito con chiarezza le regole a questo proposito".

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La campagna

Over 60:
da questa mattina
pre-adesioni per i vaccini

08 Aprile 2021 ore 07:36
.