Venerdì 14 Agosto 2020

Ambiente

The Bee Hotels: un progetto di educazione ambientale

The Bee Hotels: un progetto di educazione ambientale

SOLERO - Si è tenuto nei giorni scorsi al parco del castello uno degli eventi conclusivi di The Bee Hotels, un progetto di educazione ambientale, di cui Amag Ambiente è partner, che ha coinvolto i bambini e i ragazzi delle scuole primarie di primo e secondo grado della provincia nella costruzione di hotel per insetti, strutture costruite in legno e altri materiali naturali quali pigne, canne di bambù, corteccia e legni forati che fungono da rifugi per insetti impollinatori e insetti utili per l'orto e il giardino.

Il progetto è stato organizzato e gestito dalla dottoressa Francesca Ferranti, che insieme all'associazione Orti in Città di Alessandria ha vinto un bando promosso nel 2019 da Ancescao. I fondi ottenuti hanno permesso di regalare alle scuole che hanno aderito al progetto delle lezioni di educazione ambientale mirate a trasferire agli studenti informazioni sull'importanza di salvaguardare gli insetti come sentinelle della qualità ambientale.

Oltre a questo obiettivo, il progetto si è prefisso lo scopo di coinvolgere i bambini e i ragazzi in attività manuali che hanno permesso loro di sviluppare capacità legate alla motricità fine, tramite l'utilizzo di utensili da lavoro quali martelli, cacciaviti e avvitatori elettrici. 

Gli hotel per insetti costruiti dagli studenti vengono esposti in giardini e orti della provincia. Una delle location selezionate è proprio il suggestivo parco del castello di Solero dove, insieme agli hotel per insetti, è stata esposta una cartellonistica che spiega ai visitatori lo scopo del progetto e la finalità degli hotel per insetti.

Anche Amag Ambiente ospiterà nei giardini della sede operativa in viale Michel un rifugio per insetti a disposizione delle scuole che parteciperanno alle attività didattiche all’aperto.

All'evento ha partecipato una delegazione degli studenti della classe 1D della Scuola secondaria di primo grado "Lucio Ferraris", facente parte dell'Istituto Pascoli di Felizzano, alcuni dei professori che hanno seguito il progetto e il dirigente scolastico Antonino Macula. Inoltre, erano presenti l'assessore Laura Cerruti e il sindaco di Solero Gianni Ercole, così come il presidente dell' Associazione Orti in Città e Paolo Lodici in rappresentanza del partner di progetto Amag Ambiente. 

Il sindaco di Solero ha sottolineato l'interesse della giunta comunale verso progetti di carattere ambientale ed il coinvolgimento delle autorità locali in attività volte alla conservazione dell'ambiente.

Il dirigente dell'Istituto coinvolto nel progetto ha evidenziato quanto la classe coinvolta abbia molto apprezzato questa esperienza di learning by doing, mettendosi alla prova in attività anche inconsuete con uno sguardo non solo agli aspetti didattici ma anche di educazione alla cittadinanza responsabile.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Polstrada

La lunga coda sull'A26? Un camionista addormentato!

05 Agosto 2020 ore 09:01
Maltempo

Risarcimento danni: assicurazioni prese d'assalto

09 Agosto 2020 ore 09:16
.