Mercoledì 16 Ottobre 2019

Alessandria

Baby gang, accertamenti sul pentimento dei ragazzi

Giustizia riparativa: far comprendere la gravità dei reati commessi 

Baby gang, accertamenti sul pentimento dei ragazzi

Il vice commissario Ceravolo, al centro, riceve l’encomiodal sindaco alla presenza del comandante vicario Bassani

ALESSANDRIA - Hanno terrorizzato i coetanei per alcune settimane, riuscendo poi a spostare il mirino anche contro alcuni commercianti del centro città. Hanno agito indisturbati fino a quando il vice commissario Giuseppe Ceravolo, responsabile della Polizia Giudiziaria della Municipale li ha identificati e denunciati alla Procura dei Minori di Torino.

Undici ragazzini, due dei quali non imputabili perché 13enni, che agivano nei pressi della scuola media Manzoni, si sono dovuti arrendere all’evidenza di essere stati scoperti. E da allora le loro scorribande mirate a spaventare giovani studenti, rubare cappellini griffati, infastidire commercianti anche con lancio di pietre e sputi, si sono interrotte. 

Ora la  Procura minorile ha disposto verifiche sull’effettivo pentimento di quei comportamenti e di ciò che è stato fatto per rimediare.

L’obiettivo di quella che viene definita Giustizia riparativa, che in generale ha portato a buoni risultati, è proprio quello di far comprendere agli autori del reato la gravità di quanto commesso. 

Nei giorni scorsi il vice commissario Giuseppe Ceravolo ha ricevuto un encomio per il lavoro svolto in prima persona, ‘e ben oltre l’orario di lavoro’ dal sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, alla presenza del comandante vicario della Municipale Alberto Bassani. 

‘Nel manifestare, a nome personale e di tutta la comunità cittadina - ha sottolineato il primo cittadino - particolare apprezzamento per quanto encomiabilmente compiuto e considerando altresì che questo gesto esemplarmente “illumina” la storia della nostra città, fatta di esempi illustri di dedizione, efficacia operativa, abnegazione e grande sensibilità nello svolgimento del proprio lavoro, colgo l’occasione per esprimerLe i sensi della mia più alta stima, riconoscenza e considerazione’. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Quattordio

Sbandata fatale in moto,
muore a 16 anni

06 Ottobre 2019 ore 17:34
Quattordio

Tragedia della strada,
muore a 16anni

06 Ottobre 2019 ore 16:04
Alessandria

Il mondo sportivo vicino a Giovanni. che lotta per la vita

05 Ottobre 2019 ore 21:48
.