Martedì 20 Agosto 2019

Storia

Firmato l’accordo per 'Cathedra Alexandriae'

Ora la città ha una cattedra sulla sua storia

Firmato l’accordo per 'Cathedra Alexandriae'

Piercarlo Fabbio e Alfonso Conte

ALESSANDRIA – Un'intesa che porterà, già nel prossimo autunno, alla costruzione di una cattedra di storia alessandrina chiamata “Cathedra Alexandriae”: a sottoscrivere l’accordo, al Museo Etnografico C’era una volta, e a sostenerlo, alcune delle istituzioni di volontariato e culturali della città e l’Università delle Camere di Commercio in Italia, che da pochi mesi ha sede presso la villa-castello di Marengo. Altro polo culturale è il Museo etnografico “C’era una volta”, la cui associazione di riferimento, Gli Amici del Museo della Gambarina, si sforza ogni giorno di proporre attività per il recupero delle radici e delle tradizioni locali.

A fare da collante il Movimento Cristiano Lavoratori della provincia di Alessandria e la sua sigla orientata alla formazione, cioè l’Efal. Una spinta non solo alla ricerca, ma soprattutto alla divulgazione si avrà grazie all'Ujce, cioè l’Unione Giornalisti e Comunicatori Europei, che potrà disporre di un patrimonio di risorse professionali di alto livello in Piemonte.

L’idea è partita dal recupero di un’esperienza che qualche anno fa aveva svolto l’Efal/Mcl, partner Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria: un ciclo di lezioni sulla storia di Alessandria, a cui avevano partecipato studiosi e divulgatori, dal titolo “Ritratti dall’alba”. L’iniziativa, oltre che all’aspetto didattico, aveva prodotto anche due libri, autore Piercarlo Fabbio, nei quali si raccontavano aspetti particolari della vicenda storica alessandrina e di alcuni suoi personaggi illustri.

Il progetto prevede l'organizzazione di studi e ricerche storiche, la partecipazione a progetti di ricerca, anche promuovendo enti che per loro natura e oggetto abbiano attinenza con l’attività formativa e i settori che tale attività richiedono.

Hanno firmato l’accordo Piercarlo Fabbio (Mcl), Efrem Bovo (Universitas Mercatorum – Ujce), Elena Garneri e Piero Teseo Sassi (Amici del Museo della Gambarina), Alfonso Conte (Efal/Mcl).

In preparazione alcune lezioni nella sessione autunnale di Cathedra Alexandriae, che prenderanno in considerazione i periodi delle origini della città: quello napoleonico, il Novecento, il linguaggio alessandrino, i borghi fondativi e il loro sviluppo con particolare attenzione al ruolo di Marengo, della Frascheta e dell’Oltrebormida.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

novi ligure

Uomo sale sul traliccio
e tenta il suicidio

16 Agosto 2019 ore 10:56
.