Giovedì 26 Maggio 2022

Leadership ed empatia, le ‘skills’ che fanno la differenza

Giuseppe Alfonso Cirri – esperto in relazioni pubbliche d’impresa – ci aiuta a capire meglio cosa serva nel mondo del lavoro 

giuseppe-alfonso-cirri

Giuseppe Alfonso Cirri

E’ chiaro che le competenze tecniche in ogni campo siano fondamentali per fare la differenza sul mercato del lavoro. Ma non bastano. Giuseppe Alfonso Cirri, esperto in comunicazione d’impresa, ci spiega quali altre caratteristiche facciano la differenza.

Dott. Cirri, non basta essere bravi nel proprio lavoro?
«Non è più sufficiente nel mondo del lavoro di oggi. Le aziende cercano altro. Per essere più appetibili, alcune competenze
‘trasversali’ completano e integrano la nostra figura professionale, esprimendo attitudini legate anche alla nostra personalità. In gergo sono le ‘soft skills’, le abilità personali. La prima? Saper comunicare. In modo chiaro ed efficace. Con quella flessibilità che sappia adattarsi a interlocutori e contesti differenti».

Le altre soft skills fondamentali?
«Avere doti di leadership. Esprimendo quella capacità di guidare le persone con quell’approccio che oggi viene definito di “leadership gentile”. Sapendo gestire in modo efficace i rapporti interpersonali, partendo da una dote indispensabile: l’Empatia. Plus che ci consente di relazionarci con le nostre controparti tramite una straordinaria vicinanza. Sapendo poi dedicarsi a quell’ascolto attivo che ci mette in grado di porre al centro dell’attenzione il nostro interlocutore. Essendo capaci di dominare ansia e stress. Nemici del saper mantenere lucidità e perseguimento di obiettivi in momenti di particolare pressione».

Cosa servirebbe in situazioni di tensioni e relazioni conflittuali?
«In un’epoca come quella attuale la capacità di negoziare assume grande rilevanza. Problem solving e creatività completano queste competenze. La prima, ci consente di affrontare proattivamente e razionalmente un problema. La seconda,
conferisce quelle capacità che fanno intravedere strade alternative sviluppando e organizzando nuove idee».

Come si affinano le soft skills?
«Possono essere acquisite tramite una specifica formazione. Creando valore per la nostra persona e per il nostro vissuto
professionale. Rendendoci più competitivi per un mercato del lavoro dove le competenze richieste sono sempre più articolate e integrate tra loro. Dove la comunicazione tra le persone ne è certamente l’elemento
centrale».


Studio Cirri
Relazioni Pubbliche d’Impresa
Palazzo Terzano
Via Carducci 3 - Valenza (AL)
Tel. 0131.941251
338.7348952 - 338.3290789
info@studiocirri.com
studiocirri.com