Mercoledì 04 Agosto 2021

Le novità

Le Rsa riaprono le loro porte: nuovi ingressi e visite tornano finalmente possibili

Le Rsa riaprono le loro porte: nuovi ingressi e visite tornano finalmente possibili

Riaprire le porte delle Residenze per anziani e soggetti fragili è un dovere sociale, per rispondere alle tante situazioni di bisogno - sanitarie, familiari, organizzative - specie oggi, dopo che le strutture assistenziali, nei mesi di emergenza, hanno dovuto limitare l’accoglienza e attenersi a rigide modalità di ingresso. 

La circolare ministeriale, la campagna vaccinale e il progetto  “Rsa Sicura”
La Circolare Ministeriale dell’8 maggio 2021 ha sancito la riapertura delle Rsa per l’accoglienza temporanea e definitiva. E nelle Rsa del Gruppo La Villa - che da oltre 25 anni si prende cura di senior e categorie fragili - l’ingresso di nuovi ospiti è ripartito in modo tutelato e sereno, grazie a un grande lavoro di riorganizzazione e al successo  della campagna vaccinale, che ha portato a immunizzare oltre il 95% di ospiti e dipendenti vaccinabili in tutte le 27 Residenze del Gruppo toscano.

A questo, si uniscono poi linee guida interne, protocolli sempre aggiornati, controlli assidui e accurati, utilizzo e fornitura costante di Dpi, che hanno permesso di garantire la sicurezza necessaria per riaprirsi all’esterno, sotto ogni aspetto.

È nata così “Rsa Sicura”, l’iniziativa promossa  in risposta all’emergenza sanitaria, che sancisce l’impegno del Gruppo nell’assicurare una nuova dimensione di vita in Rsa a misura d’Ospite,  con la massima qualità di assistenza,  benessere e protezione, nel pieno rispetto delle nuove normative di sicurezza.


Rsa e accoglienza: al via i nuovi ingressi
Il Gruppo la Villa, punto di riferimento del settore, ha investito su accertamenti diagnostici e isolamenti funzionali oltre a quanto previsto dalla normativa, per garantire la massima tutela: nessun nuovo ospite viene accolto in Rsa in caso la sua incolumità - e quella di tutti - non sia assicurata.

L’iter di ingresso nelle Rsa - che può variare da regione e regione - in linea di massima ora prevede step differenti, a seconda che la struttura abbia più o meno del 95% di vaccinati e se l’ospite in entrata è, non è o è parzialmente vaccinato, o guarito di recente dal Covid. Ma, per semplificare il tutto, il Gruppo ha ideato singoli protocolli operativi per gestire l’accoglienza di nuovi ospiti a cui si uniscono linee guida specifiche stilate internamente, per tutelare al meglio chi si affida alle loro cure. 

Visite dei familiari: incontrarsi in sicurezza è di nuovo possibile 
Finalmente sono ripartite anche le visite dei familiari in Rsa: anche qui, ogni Regione si comporta diversamente ma in generale, per accedere, è necessario avere il Green Pass, prenotare l’incontro con la Direzione e sottoscrivere all'ingresso il Patto di corresponsabilità, come da circolare ministeriale. 

In assenza di Green pass, le visite sono comunque concesse con certificato di guarigione dal Covid entro 6 mesi, di  vaccinazione, completa o parziale ed effettuata da almeno 14 giorni, o tampone negativo fatto nelle ultime 48h. 

Non solo: oltre alle visite, ripartite in serenità, sono rimaste attive tutte quelle modalità alternative di incontro - come videochiamate e Stanze degli Abbracci - implementate durante l'emergenza, per garantire i legami in ogni evenienza. Perché la vita merita... oggi ancora di più.

In provincia di Alessandria, il Gruppo La Villa è a Stazzano, con Rsa Castello di Stazzano, e a Basaluzzo, con Rsa Sant'Antonio. Per maggiori informazioni su questi temi, visita la sezione dedicata sul sito web del Gruppo o chiama il numero verde del Gruppo 800 688736.