Martedì 27 Settembre 2022

Calcio - Serie C

La rabbia di Rebuffi. "I ragazzi hanno coraggio"

Resta il record negativo nella storia dell'Alessandria in C. "Nessuno, però, senza ritiro e amichevoli, come noi"

20 Settembre 2022 ore 07:54

di Mimma Caligaris

La rabbia di Rebuffi. "I ragazzi hanno coraggio"

L'appaluso dei giocatori alla Nord: cori e sostegno per tutta la gara (foto Ilaria Cutuli)

ALESSANDRIA - La sa, mister Rebuffi, che quattro sconfitte in fila nelle prime giornate sono il record negativo dell'Alessandria in serie C? "Nessuna squadra, nella storia grigia, ha iniziato la preparazione quando lo abbiamo fatto noi e ha affrontato il campionato senza neppure il ritiro e una amichevole. Non sono alibi, è un dato di fatto: lo ripeto, questa squadra merita di stare in categoria. Ha tutte le qualità per potersi salvarsi e contro la Reggiana lo ha dimostrato. Il record negativo è di oggi, i ragazzi, e io con loro, siamo pronti a fare record negativi".

Alessandria, il tifo, la gente meritano di più. "La piazza merita tantissimo. E lo meritano i ragazzi per l'impegno che mettono giorno dopo giorno".

Alessandria Reggiana

A fine gara il tecnico è rimasto qualche minuto in campo (in attesa dell'intervista Rai) con una espressione eloquente. "Quella di una persona arrabbiata. Ci davano tutti per sconfitti, ancora prima di scendere in campo, e invece l'abbiamo giocata alla pari e nel secondo tempo avremmo meritato di segnare. Partita dopo partita aggiungiamo sempre un pezzo: almeno un pareggio ci stava tutto, ma per quanto ho visto nella ripresa dico che se avessimo vinto, non avremmo rubato, anzi".

Uno - due Reggiana. Per i Grigi è 0 fisso

Alessandria va sotto al primo tiro, dopo 41'. Il raddoppio a tempo scaduto. Non basta la reazione nella ripresa

La vivacità della ripresa, soprattutto grazie a Galeandro e Ghiozzi, è una indicazione su cui insistere? "Galeandro va gestito fisicamente, perché sono due gare che esce con i crampi. Ghiozzi lo conosco, perché l'ho allenato nel settore giovanile: può spezzare la partita, per la velocità e l'atteggiamento nei duelli".

Dalla parte del gruppo

C'è rabbia, e si sente tutta, anche nel tono della voce di Rebuffi. E la voglia di caricare di fiducia i suoi giocatori. "I ragazzi sanno che sono dalla loro parte. Hanno le potenzialità di crescere. Ci saranno ancora difficoltà, qualcuno deve aumentare la prestazione dentro la gara. Faremo anche questo. Quando parlo e li guardo negli occhi, vedo che il gruppo c'è, e mi segue, pronto ad alzare l'intensità".

La Reggiana è davvero forte? "Fortissima, e questo aumenta i meriti della mia squadra che, senza preparazione, ha tenuto testa, anche dal punto di vista fisico, all'avversaria. I ragazzi mi hanno dimostrato coraggio nel giocare, la strada giusta è questa". Però quattro sconfitte, oltre che per la classifica, sono pesantissime anche per il morale. "Oggi, alla ripresa, so che troverò un gruppo arrabiatissimo, come lo sono io adesso. Non possiamo permetterci né di rallentare, né di indietreggiare: sempre guardare avanti, alla partita successiva. Insisto sul coraggio, quello che ho visto dopo tre sconfitte: non temo contraccolpi psicologici".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Casale, incidente in zona industriale: un morto e un ferito

20 Settembre 2022 ore 22:01
borghetto borbera

Anche la val Borbera in lutto per la morte di Stefano Sutter

19 Settembre 2022 ore 06:15
.