Lunedì 04 Luglio 2022

Pugilato

Boxe Alessandria, sul ring per i dieci anni

Oggi, dalle 19, riunione alla Don Bosco, con la collaborazione di Pugilistica Valenza

Sul ring per l'Ucraina

Eugenio Dragone da dieci anni è alla guida della Boxe Alessandria. Questa sera riunione pugilistica alla Don Bosco

ALESSANDRIA - Dieci anni fa il ritorno  del pugilato ad Alessandria.

Un compleanno importante, quello di Boxe Alessandria, che Eugenio Dragone, fondatore e maestro, ha scelto di celebrare sul ring. Oggi, dalle 19, una riunione alla Don Bosco, "che ci apre sempre le porte per i nostri eventi: un luogo in cui i valori sportivi sono la priorità - sottolinea Dragone - di tutte le persone che fanno vivere il centro, in corso Acqui".

"La grande boxe" nasce dalla collaborazione con l'Associazione Pugilistica Valenza e con lo staff tecnico, guidato dal maestro Adriano Gadoni. Un programma ricco, aperto dai più piccoli, cinque bambini per lo 'Sparring Io', tre di Alessandria, Russo, Dagna e Lopez, e due valenzani, Corigliano e Lebedenko.

Poi sei match di gymboxe, con 'derby' tra Alessandria e Valenza.

"Uno dei momenti più attesi è l'esibizione di pugilato per atleti disabili, con il nostro Dessì - spiega ancora Dragone - ed Escolino. Speriamo che la federazione acceleri la decisione per dare anche a questi incontri valore agonistico".

Pausa musicale con il cantautore Daniele Leone Manfrinati, prima dei combattimenti di contatto pieno, otto, in tutto, impegnati Daziano, Ermelindo, Dragone junior e Lucchese per Boxe Alessandria, Farinelli, Montaldo, Qela e Giraudi per Valenza.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.