Sabato 01 Ottobre 2022

novi ligure

Pendolari novesi: patto con la Liguria contro i treni tagliati

I convogli diretti a Genova si fermano a Principe senza proseguire verso Brignole. «Faremo fronte comune con le associazioni liguri»

23 Dicembre 2021 ore 10:30

di Elio Defrani

novi-ligure-stazione-lavori

NOVI LIGURE — Aumenta la distanza tra Novi Ligure e Genova, quanto meno per i pendolari che usano il treno. Lo ha ricordato all’assemblea dell’Apn, l’associazione dei pendolari novesi, il presidente Andrea Pernigotti, evidenziando «la grande criticità dovuta ai treni provenienti dal Piemonte che terminano la corsa a Principe senza proseguire verso Brignole, problema ulteriormente acuito dai lavori di potenziamento strutturale del nodo di Genova».

Non è l’unica grana per chi quotidianamente usa la ferrovia per andare al lavoro o all’università, tanto che l’Apn è stata contattata «da gruppi di pendolari della valle Scrivia e della valle Polcevera che ci hanno chiesto di unire le forze», ha fatto sapere Pernigotti. «Abbiamo proposto di accreditarci presso la Regione Liguria e di assumere la rappresentanza di tutti i pendolari da Novi a Genova – ha detto il presidente dell’Apn – Stiamo predisponendo un dossier dove vengono raccolte le criticità della linea Torino-Genova e vengono proposte soluzioni per poi richiedere un incontro tecnico con le Regioni e con Trenitalia».

Pendolari, disagi per lavori su Genova-Torino e Tortona-Voghera

Il presidente dell'Apn di Novi Ligure a confronto con l'Agenzia regionale per la mobilità. Chiesto più coordinamento tra treni e bus

Sono però numerosi anche i pendolari novesi che viaggiano verso la Lombardia. «Per quanto riguarda la nostra direttrice Novi-Tortona-Milano non vi sono novità di rilievo dal nuovo orario invernale», ha spiegato Pernigotti.

Sono però in programma due cantieri. Il primo riguarda il rinnovo degli impianti di circolazione fra Pavia e Voghera, con possibili interruzioni di servizio fino a 48 ore durante il mese di gennaio (indicativamente nei fine settimana).

Pendolari, la denuncia: «Treni ancora ridotti come un anno fa»

«L'orario è rimasto lo stesso di agosto 2020, ma nel frattempo scuole, università e attività economiche sono ripartite»

Il secondo sarà a Tortona per l’interconnessione con il Terzo Valico. Il cantiere principale sarà ubicato in corrispondenza della diramazione per Rivalta-Novi appena superato il ponte Scrivia in direzione Alessandria; perciò la linea principalmente penalizzata sarà la Alessandria-Tortona (i lavori termineranno il 9 gennaio). I treni della linea Asti-Voghera saranno sostituiti da bus, mentre quelli della linea Alessandria-Milano saranno attestati a Tortona e la tratta Alessandria-Tortona sarà coperta da bus.

I rappresentanti dei pendolari hanno chiesto il prolungamento di una o due coppie di treni della Milano-Mortara-Alessandria a Novi Ligure fino al termine dei lavori del Terzo Valico e al ripristino della circolazione passeggeri sulla linea Novi-Tortona, nonché il prolungamento fino a Tortona di almeno un treno Milano-Voghera per coprire la carenza di convogli in orario serale.

Treni, l'orario estivo non soddisfa: «Buco di due ore per Genova»

I pendolari: «Da anni ormai si presenta il problema cronico al mattino sulla Novi-Busalla-Genova»

In assemblea i pendolari novesi hanno anche discusso del prolungamento del sottopassaggio della stazione di Novi fino a vicolo Ghiara con collegamento su via Garibaldi, «progetto che sembra essersi arenato», hanno detto dall’Apn. In effetti, l’amministrazione comunale ha accantonato l’idea per ragioni di sicurezza in quanto, come affermato dal vicesindaco Diego Accili, la zona si è rivelata a rischio durante gli eventi alluvionali (in particolare nel 2014).

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Casale, incidente in zona industriale: un morto e un ferito

20 Settembre 2022 ore 22:01
.