Mercoledì 22 Settembre 2021

Calcio - L'accordo

Amag con i Grigi. Debutto con il Brescia

Arrobbio: "Siamo stato noi a cercare questa eccellenza per sostenerla"

Amag con i Grigi. Debuto con il Brescia

Al Moccagatta il battesimo delle nuove maglie dell'Alessandria sponsorizzate dal Gruppo Amag

ALESSANDRIA - "Rispetto alle modalità abituali i ruoli sono cambiati: non è l'Alessandria Calcio che ha cercato noi, ma siamo stati noi a contattare il presidente Luca Di Masi e il direttore generale Luca Borio perché l'Alessandria calcio è un valore e una eccellenza e le aziende del territorio devono sostenerla".

Nelle parole di Paolo Arrobbio, presidente del Gruppo Amag, c'è la sintesi dei motivi di una intesa - "per un anno, ma saremo felici di proseguirla in futuro, con ancora più contenuti", come sottolinea Borio - raggiunta anche in un tempo relativamente breve, proprio per la volontà delle due parti -  "Paolo Arrobbio è un conoscitore di calcio, anche bravo nelle trattative, perché è riuscito a strappare molti impegni anche da parte nostra" - che rende molto orgoglioso Luca Di Masi,  "questo è un risultato di cui vado fiero - sottolinea il presidente - perché certo la B ha un peso, ma credo che chi sceglie di affiancarci lo faccia perché ha visto come questa società lavora da quasi nove anni. Avere l'alessandrinità dentro l'Alessandria è sempre stato un obiettivo ed è un risultato che mi rende felice".

"I Grigi patrimonio di tutti"

Sono molti i  motivi perché Amag sabato debutterà come sponsor di retromaglia dell'Alessandria. "Perché io ero a Torino, all'Olimpico, la sera della semifinale di Tim Cup con il Milan - racconta Arrobbio - e ho capito cosa rappresentasse davvero l'Alessandria per la sua gente. Una sensazione che ho provato il giorno in cui il pullman ha sfilato dopo la promozione, quelle vie che solo un anno prima erano deserte per il covid riempite dalla passione e dalla gioia delle persone. Sono immagini che raccontano bene cosa sono i Grigi, per tutta la provincia e, e anche oltre confine: finalmente anche il capoluogo sulla ribalta nazionale con la sua squadra".

E poi c'è la qualità della gestione, "Alessandria è una piazza ambita dai calciatori perché sanno che qui c'è solidità, serietà, rispetto degli impegni, programmi, investimenti". Amag vuole essere apripista, "l'augurio che altre realtà imprenditoriali  del territorio ci chiedano di occupare il posto sulla maglia che oggi è di Amag, perché questa è la risposta che dovrebbe arrivare da tutti, dimostrando riconoscenza verso Luca Di Masi per quanto ha fatto in questi anni. Noi, come Amag, ci saremo, e già avremo iniziative insieme da sviluppare in questo primo anno e in futuro".

Alessandria Academy

Una delle realizzazioni che più sta a cuore al presidente del Gruppo Amag è la nascita di una Alessandria Academy, "un riferimento importante e un luogo di crescita, umana e sportiva, per i nostri giovani, unendo in un grande progetto tutte le società calcistiche giovanili e non solo, mettendo a disposizione un team di professionisti, sul campo e fuori. Una creazione con importanti ricadute economiche e sociali". Dunque, come sottolinea anche il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, "tra Grigi e Amag una simbiosi, più ancora che una collaborazione. Perché è dalla simbiosi che nascono e si alimentano i grandi risultati".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Castelletto d’Orba

Incidente di caccia: un uomo
trasportato in ospedale, è grave

19 Settembre 2021 ore 16:30
La tragedia

Morto nella notte il cacciatore ferito da un cinghiale

20 Settembre 2021 ore 10:11
.