Giovedì 06 Maggio 2021

Sanità

Banco farmaceutico: attivo in 10 farmacie della provincia

In soli 10 mesi di attività sono stati raccolti in tutto 2.522 farmaci per un valore di 30.308,45 euro

Banco farmaceutico: attivo in 10 farmacie della provincia

Il progetto Recupero Farmaci Validi non scaduti (RFV) è un'iniziativa nazionale promossa da Fondazione Banco Farmaceutico e sviluppata sul territorio piemontese da Associazione Banco Farmaceutico Torino. RFV è attivo anche in provincia di Alessandria (terza provincia piemontese dopo Torino e Novara ad accogliere l'attività), dove è stato inaugurato nel giugno 2020, anche grazie alla collaborazione con Distretti locali del Rotary Club.


Il progetto RFV è attivo nelle seguenti farmacie: farmacia alla Bollente - corso Italia 36, Acqui Terme; farmacia Centrale - piazzetta della Lega 16, Alessandria; farmacia Osimo - corso Roma 15, Alessandria; farmacia dell'Ospedale - via Guglielmo Viii 4, Casale Monferrato; farmacia Valletta - via Garibaldi 1, Novi Ligure; farmacia Frascara - piazza Assunta 18, Ovada; farmacia Foco - piazza Risorgimento 7, Stazzano; farmacia Centrale - via Emilia 163, Tortona; farmacia Zerba Pagella - via Emilia 228, Tortona; farmacia Arrigoni - via Cavour 68, Valenza.

In soli 10 mesi, in provincia di Alessandria sono stati raccolti in tutto 2.522 farmaci per un valore di 30.308,45 euro.

COME FUNZIONA IL PROGETTO RFV
All’interno della farmacia, come nelle altre centinaia che aderiscono all’iniziativa in tutto il Piemonte, sono posizionati appositi contenitori di raccolta facilmente identificabili in cui ognuno, assistito dal farmacista che garantisce la correttezza dell’operazione, può donare i medicinali di cui non ha più bisogno. I farmaci donati sono consegnati agli enti assistenziali convenzionati con Banco Farmaceutico.

Possono essere recuperati farmaci non scaduti, con almeno 8 mesi di validità, correttamente conservati nella loro confezione primaria e secondaria originale integra. Sono invece esclusi i farmaci che appartengono alle tabelle delle sostanze stupefacenti e psicotrope, farmaci da conservare in frigorifero e farmaci ospedalieri.

Il progetto RFV nasce dalla constatazione che ogni anno, nelle nostre case, sono sprecate tonnellate di farmaci ancora validi. I particolari processi necessari per smaltirli (sono rifiuti speciali) provocano danni per tutta la comunità, sia in termini ambientali, sia economici. Si tratta, invece, di una risorsa che può rappresentare un bene prezioso per chi non accede alle cure per ragioni economiche.

BANCO FARMACEUTICO TORINO

È presente da 16 anni a Torino e provincia come espressione territoriale e sussidiaria della Fondazione Banco Farmaceutico onlus e risponde - attraverso la collaborazione con le realtà che operano contro la povertà sanitaria - al bisogno farmaceutico e sanitario delle persone e delle famiglie che versano in un particolare stato di difficoltà.

I tre principali canali di raccolta dei farmaci sono: Giornata di Raccolta del Farmaco; Donazioni Aziendali; Progetto Recupero Farmaci Validi Non Scaduti

BFTo risponde alle specifiche richieste di prodotti farmaceutici degli enti del terzo settore e delle associazioni di volontariato del territorio che, a loro volta, soddisfano le richieste degli utenti finali, fornendo loro gratuitamente i prodotti donati.

UN ANNO DI LAVORO: IL 2020 IN NUMERI

Nel 2020 circa 28mila persone hanno usufruito dei farmaci donati dal BFTo tramite le realtà assistenziali convenzionate, che hanno ricevuto complessivamente donazioni per un valore superiore a un milione e ottocento mila euro. 

Nel dettaglio: Giornata di Raccolta del Farmaco 257.995 euro; Donazioni Aziendali 577.952 euro; Recupero Farmaci Validi Non Scaduti 1.029.723 euro; Valore complessivo 1.865.670 euro 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.