Domenica 11 Aprile 2021

Polemica

"Non siete obbligati a lavorare a Pasqua", Uil contro le aperture

"Dopo aver lavorato tantissimo meritiamo un po' di riposo con le famiglie"

"Non siete obbligati a lavorare a Pasqua", UIl contro le aperture

ALESSANDRIA - "Sulla base delle norme contrattuali e di legge vigenti e per giurisprudenza consolidata, il personale può rifiutarsi di effettuare prestazioni lavorative nelle festività, senza incorrere in sanzioni". Lo ricorda la UILTuCS polemizzando sulle aperture pasquai e festive della grande distribuzione, dopo che gli stessi lavoratori si sono spesi moltissimo in questo periodo di emergenza "Almeno nelle giornate festive è giusto che anche le lavoratrici e i lavoratori del commercio possano godere di una giornata di riposo con le loro famiglie". 

Il sindacato ribadisce: "Nelle giornate festive non esiste l’obbligo al lavoro. I supermercati che restano aperti manifestano un atteggiamento insensibile nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori del comparto che, anche in piena pandemia, non si sono mai fermati".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La campagna

Over 60:
da questa mattina
pre-adesioni per i vaccini

08 Aprile 2021 ore 07:36
.