Sabato 23 Gennaio 2021

Alessandria

Riequilibrio, la Corte dei Conti promuove il piano

Il sindaco: "Abbiamo superato un esame impegnativo"

Riequilibrio, la Corte dei Conti promuove il piano

ALESSANDRIA - La sezione regionale della Corte dei Conti, con il dispositivo numero 5, ha emesso la pronuncia con cui approva il Piano di Riequilibrio pluriennale del Comune di Alessandria, adottato dal Consiglio Comunale con la delibera numero 83 del 16 maggio 2019.

Nel dispositivo vengono espressamente ricordate le condizioni che il Comune di Alessandria realizzi le misure proposte, garantisca il recupero del disavanzo (secondo le indicazioni del Piano di Riequilibrio stesso) e provveda al ripiano dell’ulteriore disavanzo maturato nel corso del 2019.

La Corte dei Conti, inoltre, raccomanda l’adozione di ogni ulteriore misura per ripristinare i corretti flussi di cassa e si riserva di verificare semestralmente l’effettiva esecuzione del piano di Riequilibrio.

Posso tranquillamente affermare che abbiamo superato un esame impegnativo, di quelli che fanno passare le notti in bianco - commenta il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco - Tuttavia, mi pare evidente che lo abbiamo superato in modo positivo e che oggi guardiamo al futuro con ancora maggiore serenità, il che, in questi tempi, di seria emergenza, non è poca cosa. Ringrazio la Corte dei Conti per lo scrupoloso lavoro svolto, le strutture dirigenziali e gli uffici dell’Ente che hanno lavorato duramente, l’Oref e il segretario generale che ha seguito con grande scrupolo l’evolversi della vicenda. Grazie al lavoro che abbiamo svolto in questi anni, Alessandria finalmente ha una strada tracciata e ufficiale verso il risanamento che dovrà essere portata avanti con costanza negli anni a venire, da tutte le amministrazioni che susseguiranno”.

La Corte dei Conti ha audito nella mattinata di ieri, 2 dicembre, in videoconferenza, oltre allo stesso primo cittadino, anche l'’assessore alle Finanze Cinzia Lumiera, il ragioniere capo Stefano Specchia, il capo di Gabinetto Antonello Paolo Zaccone e il Segretario Generale, Francesca Ganci.

“Questa pronuncia positiva ci soddisfa perché è il frutto del lavoro di questi tre anni - aggiunge l’assessore Lumiera - Un percorso sicuramente non facile, che abbiamo portato avanti con costanza e convinzione, ma che ha portato a grandi risultati per la nostra amministrazione, ma soprattutto per la città di Alessandria, che ha già pagato un altissimo prezzo. La Corte dei Conti ci ha dato ragione: questo Piano di Riequilibrio è la conseguenza di situazioni pregresse che siamo stati costretti ad affrontare. Lo abbiamo fatto con coraggio e con impegno a beneficio della nostra città. Era doveroso nei confronti dei cittadini impegnarsi al massimo per evitare ulteriori cadute: ci aspettano anni impegnativi in cui dovremo rispettare quanto indicato, ma con la serenità di essere sulla strada giusta”.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La lettera

Il direttore rimette
il mandato

17 Gennaio 2021 ore 16:49
Il video

Quargnento: il procuratore e la tragedia

15 Gennaio 2021 ore 11:06
.