Mercoledì 02 Dicembre 2020

Il confronto

La risposta di Cirio: "Chieste zero tasse e risorse vere"

Il governatore scrive dopo l'appello di ristoratori, negozianti e gestori di strutture sportive alessandrine

Cirio al mondo del commercio: "Chieste zero tasse e risorse vere"

ALESSANDRIA - E' arrivata pochi minuti fa la risposta del governatore del Piemonte, Alberto Cirio, alla sessantina di commercianti, ristoratori e gestori di strutture sportive che, qualche giorno fa, avevano inviato una doppia lettera al presidente stesso e al sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, chiedendo supporto per le attività chiuse anche in vista di una possibile riapertura, dicendosi pronti allo sciopero fiscale.

"Non è possibile - un passaggio della missiva - che si possa fruire dei trasporti pubblici e noi non si lavori. Nei nostri negozi e nei nostri centri non si rischia il contagio".

L'APPELLO A GOVERNATORE E SINDACO

Nel documento appena inviato a Cesare Battista, titolare di un centro pilates e tra i promotori dell'appello, Cirio sottolinea "di aver tradotto due proposte al Governo: l'annullamento dell'imposizione fiscale per gli anni 2020-2021 e l'erogazione veloce di risorse 'vere' agli imprenditori".

LA RISPOSTA DEL PRESIDENTE CIRIO

Non solo: il governatore assicura che "l'assessore Vittoria Poggio sta incontrando tutti i rappresentanti regionali per recepire le istanze delle categorie".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

Novi Ligure

Investita in via Isola, muore all’ospedale

01 Dicembre 2020 ore 21:58
.