Sabato 05 Dicembre 2020

Calcio - Grigi

"Gara determinante per sapere chi siamo"

Tamponi tutti negativi. Gregucci: "Una settimana piena per trovare una identità molto solida".

"Domani gara determinante per sapere chi siamo"

Più spazio per Matteo Rubin nel duello con la Carrarese? (foto Ilaria Cutuli)

AGGIORNAMENTO ORE 20.45 - L'ennesimo giro di tamponi per l'Alessandria: esito negativo di tutti i tamponi a cui è stato sottoposto il gruppo squadra (giocatori e staff). Stessa comunicazione dalla Carrarese. Fischio d'inizio confermato domani alle 15 (diretta in tempo reale su questo sito).

ALESSANDRIA - Sono amici, Angelo Gregucci e Silvio Baldini. In una stagione si sono dati anche il cambio sulla panchina del Lecce. Si stimano e hanno studiato come battersi domani allo 'Stadio dei Marmi'. "Baldini è un punto di riferimento per chi vive il calcio e per chi allena. E' un innovatore, un personaggio anche singolare per le sue idee, un programmatore, che ha deciso di sviluppare il suo progetto a casa e  sta dando continuità a questa scelta. La Carrarese è avversario difficile e importante, per noi è una prova affascinante. Anche una prova di maturità? Sicuramente un esame per la nostra crescita e la nostra voglia di essere squadra. Perché - insiste Gregucci - la nostra fisionomia di squadra dobbiamo ancora trovarla. Affrontare questa Carrarese, seconda e molto solida, in salute, con una identità ben precisa, è molto probante per cosa siamo noi adesso e per il nostro cammino".

Ripartiamo dalla prestazione con il Pontedera nel segno della continuità: con la Carrarese same importante e affascinante.

Scelte per la continuità

Continuità è la parola d'ordine per l'Alessandria che, per la prima volta, ha avuto una settimana intera a disposizione per lavorare anche sui concetti di gioco, e sui compiti e l'atteggiamento dei singoli interpreti. Partendo dalle indicazioni della prestazione con il Pontedera. "Quella è la base su cui abbiamo lavorato per costruire una identità ben precisa.  E solida, come la Carrarese ha dimostrato di avere: su questo abbiamo insistito, e quando parlo di identità non penso a quanti difensori o quani attaccanti schierare, ma una squadra che sa leggere meglio le situazioni, alzando la linea, perché più avanti si difende meglio. Dopo questa settimana piena mi aspetto anche automatismi migliori: la partita di domani è determinante per sapere chi siamo noi, dove siamo cresciuti, perché io sono convinto di avere un gruppo buono, che deve fare cose importanti in questo campionato. La Carrarese, insisto, è la rivale giusta per capire che squadra siamo noi".

Ancora senza Pisseri e Macchioni, senza Frediani ("sta procedendo nel recupero: sarà il nostro acquisto per il 2021") e Poppa, che ha un leggero problema alla caviglia, tutti gli altri sono a disposizione. Con Gazzi che si candida ancora a dare equilibri al gioco. "Alessandro ha valori tecnici indiscutibili, ma anche morali ancora più alti. Non amo parlare dei singoli, ma dell'atteggiamento della squadra: da Gazzi maiuna sbavatura in campo, per tanti giovani è un esempio. Io ho la fortuna di avere giocatori esperti, penso anche a Cosenza, che sanno costruire una squadra"

Testa solo al campo

Olbia - Lucchese rinviata a data da destinarsi perché, causa Covid, gli ospiti non hanno 13 giocatori (con almeno un portiere) da schierare. Il Como con un numero altissimo di positivi, l'ombra di un nuovo stop sul campionato. Una situazione che condiziona le squadre? "Il momento è questo, lo sappiamo, insieme ai ragazzi io ho focalizzato gli sforzi solo su questa gara. Il reesto non ci deve distogliere dagli obiettivi né farci abbassare l'intensità della  preparazione. Certo - ammette Gregucci - c'è sempre un po' di ansia ogni volta che si fa il tampone. Abbiamo ormai sufficiente esperienza, però, per focalizzarci solo sul campo".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

Novi Ligure

Investita in via Isola, muore all’ospedale

01 Dicembre 2020 ore 21:58
.