Venerdì 14 Agosto 2020

Commercio

Confesercenti: “stupiti dall'anticipo dei saldi. È opportuno?”

I  saldi partono col piede giusto: schiarita per il  commercio?

ALESSANDRIA - “Siamo sorpresi dalla decisione della Regione Piemonte di anticipare a sabato 25 luglio i saldi che avrebbero dovuto iniziare il 1° agosto. Data che vorremmo rimanesse anche in futuro, così come vorremmo che quelli invernali iniziassero da febbraio per permettere che siano vendite scontate di rimanenza della collezione della stagione” dichiara Michela Mandrino di Confesercenti Alessandria.

Dalla Giunta regionale del Piemonte è arrivata nei giorni scorsi la decisione: una delibera per la modifica della data di inizio dei saldi, che prenderanno dunque il via sabato 25 luglio e non il 1° agosto come precedentemente stabilito.

Questa scelta ha preso contropiede la categoria dei commercianti che devono gestire al meglio l'organizzazione dei saldi, “un appuntamento fondamentale con la clientela”.

“Abbiamo capito che la decisione della Regione Piemonte è frutto di una rincorsa territoriale nei confronti della confinante Lombardia, ma essendo istituzioni dello stesso colore, la categoria del commercio avrebbe gradito che fosse mantenuta la data concordata del 1° agosto, permettendo ai commercianti un'adeguata e curata comunicazione con la clientela” sostiene Manuela Ulandi di Confesercenti.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Polstrada

La lunga coda sull'A26? Un camionista addormentato!

05 Agosto 2020 ore 09:01
Maltempo

Risarcimento danni: assicurazioni prese d'assalto

09 Agosto 2020 ore 09:16
.