Domenica 12 Luglio 2020

Alessandria

Ampliamento C6O4, cambia lo scenario: l’azienda chiede sospensiva

La Conferenza: proposti limiti decisamente inferiori rispetto a quelli di Solvay 

Ampliamento C6O4, cambia lo scenario: l’azienda chiede sospensiva

ALESSANDRIA - Solvay e ampliamento produzione C604, tutto da rivedere. E il contesto cambia perchè gli enti, coesi, hanno espresso parere negativo ad un ampliamento immediato e fornito dei limiti che, al momento, evidentemente, l’azienda non sembra in grado di rispettare. Così, Solvay ha chiesto una sospensiva per adeguare la progettazione degli impianti alle richieste degli enti che questa mattina si sono confrontati proprio durante la Conferenza dei Servizi.

I nodi focali sono sostanzialmente due: presenza del C6O4 in falda ed efficienza della barriera idraulica.

La Conferenza, compatta, ha proposto limiti che hanno un ordine di grandezza ben inferiore a quelli di Solvay.

Ora l’azienda ha sessanta giorni di tempo per riprogettare e ripresentare le proprie valutazioni che, a quel che sembra, devono necessariamente allienarsi ai dati proposti dagli esperti.

Fuori dalla sede della Provincia, sede di via Scassi, per tutto il tempo della riunione dei tecnici, hanno manifestato diverse associazioni ambientaliste, le Mamma NoPfas del Veneto, e il Comitato Stop Solvay. Hanno chiesto compatti il diniego dell’autorizzazione in virtù del diritto alla salute.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Novi Ligure

Muore mentre fa
colazione al bar

02 Luglio 2020 ore 11:20
La foto

Dorme, con la gamba ingessata,
sulla panchina

08 Luglio 2020 ore 16:22
Serravalle Scrivia

Violenza
e sequestro di persona, arrestato 45enne

04 Luglio 2020 ore 09:15
.