Venerdì 07 Agosto 2020

Rugby

"Alessandria cresce, con prima squadra e giovani"

Il presidente Baroni e il ds Baldovino 'abbracciati', come in campo

"Alessandria cresce. La prima squadra è riferimento per i giovani"

Eugenio Baroni e Diego Baldovino, dal campo alla gestione della società

ALESSANDRIA - Per anni, in campo, sono stati 'abbracciati', in seconda linea, con la maglia dell'Alessandria Rugby. Adesso Eugenio Baroni e Diego Baldovino ripetono il gesto, come presidente e come direttore sportivo, per impostare la nuova stagione, quella del ritorno del capoluogo nella palla ovale dei grandi, ai 'ferrovieri', con una prima squadra, oltre al settore giovanile.

"Gli obiettivi sono condivisi da tutto il consiglio direttivo, il vicepresidente Daniele Zucconi e chi ha scelto di affrontare questa nuova avventura sportiva. Nessun volo pindarico: un passo alla volta - sottolinea Baroni - con i piedi ben piantati per terra e l'impegno totale per garantire massima affidabilità al nostro progetto. Fondamentale un cambio di marcia, con una gestione imprenditoriale della società: per ottenere questo risultato il coinvolgimento di Diego Baldovino è fondamentale".

Prosegue, naturalmente, il lavoro con il vivaio, che ha ripreso gli allenamenti, come anche il nucleo della futura C2. "I risultati, fino ad ora, sono eccellenti. Vogliamo aumentare il numero dei tesserati e contiamo molto sul contributo dei genitori, che sono il valore aggiunto. Avere una prima squadra - insiste Baroni - è un riferimento per i più giovani. Alcuni allenamenti saranno allargati, proprio per cementare l'unione tra tutte le formazioni".

La crescita sarà, anche, degli allenatori. "Lavoreremo sulla loro preparazione, insistendo sulla componente motoria e agonistica. Stiamo definendo un accordo per dare alla società un supporto esterno - spiega Baldovino - Avremo con noi una persona che ha esperienza nazionale e che affiancherà il direttore tecnico Jacopo Zucconi proprio nella formazione dei coach. Maurizio Perin, invece, è il responsabile dello sviluppo motorio. Ci sarà da studiare, per tutti: vogliamo garantire ai nostri ragazzi un prodotto di qualità sempre maggiore".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Polstrada

La lunga coda sull'A26? Un camionista addormentato!

05 Agosto 2020 ore 09:01
.