Giovedì 28 Maggio 2020

Alessandria

Accesso al credito e difficoltà delle imprese: incontro in Prefettura

L'analisi della situazione economica e occupazionale della provincia dopo la fase di lockdow. Riunito anche il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

Morte operaio, presidio davanti alla Prefettura

ALESSANDRIA - Il prefetto Olita ha presieduto un incontro in videoconferenza con il presidente della Camera di Commercio e i vertici delle forze di Polizia allo scopo di analizzare la situazione economica e occupazionale della provincia dopo la fase di lockdown.

Il presidente della Camera di Commercio Coscia ha evidenziato che cominciano a profilarsi alcuni elementi positivi, in particolare sul fronte del credito: a seguito di contatti informali con alcune banche che operano sul territorio, si stanno sbloccando le istruttorie per i finanziamenti di importo non superiore a 25 mila euro e le imprese stanno cominciando a ricevere le risorse garantite dallo Stato. Coscia ha sottolineato che si tratta di una notizia sicuramente positiva, ma non può che essere un inizio, in quanto le imprese sono in sofferenza ormai da troppo tempo ed è indispensabile accelerare al massimo le azioni di sostegno: la rapidità di intervento è condizione essenziale per garantirne, nel prossimo futuro, la sopravvivenza.

Nel corso dell’incontro, è stata ribadita l’importanza di un costante dialogo e interazione tra la Camera di Commercio, le associazioni di categoria, le banche e le forze di Polizia per intercettare e prevenire quelle situazioni di disagio o difficoltà che potrebbero determinare condizioni di vulnerabilità nei confronti di fenomeni quali l’usura o in generale infiltrazioni da parte di gruppi criminali. Il costante monitoraggio della situazione economica ed occupazionale costituisce premessa imprescindibile per una efficace opera di prevenzione.

Sempre questa mattina, martedì, si è tenuta anche una seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, cui hanno partecipato, oltre al questore Morelli, al comandante provinciale dei Carabinieri Lorusso e al comandante provinciale della Guardia di Finanza Pucciarelli, il presidente della Provincia Baldi, il vicesindaco di Alessandria Buzzi Langhi e il comandante della Polizia Locale di Alessandria Bassani.

Primo argomento all’ordine del giorno, i controlli in questa fase di graduale ripresa delle attività economiche e produttive e di parziale allentamento delle misure che regolano gli spostamenti. A tale riguardo, nel prendere atto del senso di responsabilità con cui la cittadinanza ha in generale dato prova nel rispettare scrupolosamente le prescrizioni in materia di spostamenti, si è concordato che le attività di controllo necessarie per la tutela della salute dei cittadini devono essere mirate principalmente a evitare qualsiasi forma di assembramento e a garantire il rispetto del distanziamento interpersonale specialmente in prossimità degli esercizi commerciali.

Sempre al fine di tutelare la salute della comunità, riducendo i rischi di contatto e quindi di contagio, è stata condivisa l’opportunità di individuare per i senzatetto presenti sul territorio comunale un punto di raccolta almeno per la notte, idoneo a consentire eventuali accertamenti dal punto di vista sanitario e una migliore attività di controllo da parte delle Forze di Polizia. Il Comune di Alessandria curerà l’installazione in un'area periferica idonea di due tende della protezione civile appositamente assegnate in uso temporaneo dal Ministero dell’Interno con relativi posti letto. I senzatetto ivi ospitati saranno assistiti dalla Caritas diocesana e da altre associazioni del privato sociale (l’Associazione San Benedetto al Porto e la coop. Coompany). Inoltre il Comune di Alessandria è in contatto con l’Asl per il monitoraggio anche sotto il profilo sanitario.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.