Domenica 31 Maggio 2020

Coronavirus

Buoni spesa: ecco le modalità per la richiesta

Le domande potranno essere inviate a partire dal 6 aprile

Chi accetta i buoni spesa può comunicarlo al Comune

AGGIORNAMENTO: clicca qui per scaricare il modulo
_________________________________________________

ALESSANDRIA - Dopo lo stanziamento dei fondi governativi a sostegno dell’emergenza, il Comune si è attivato per la distribuzione dei buoni spesa a favore dei cittadini.

Chi ha i requisiti per fare la domanda deve inviare al Cissaca una autocertificazione per la richiesta dei buoni spesa. Il modello di autocertificazione per la richiesta sarà presente, al più presto, sul sito del Comune e sul sito del Cissaca. L’autocertificazione deve essere inviata via e-mail al seguente indirizzo buonispesa@cissaca.it. Il Cissaca valuterà l’esistenza dei requisiti e calcolerà il valore del buono spesa. Il buono spesa sarà settimanale e sarà ripetibile solo se persisterà la situazione di bisogno e, comunque, fino ad esaurimento dei fondi destinati. Per qualsiasi informazione è possibile contattare il centralino del Cissaca (0131/229711) lunedì, martedì e giovedì dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 13,30 alle 16,30; mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 14.

Requisiti per la richiesta
I beneficiari saranno prioritariamente individuati tra quelli che non godono di altri sostegni pubblici (RdC, ReI, Naspi, Indennità di Mobilità, Cassa Integrazione guadagni o altre forme di sostegno previste a livello regionale o comunale). Possono fare domanda i cittadini che si trovano in una situazione di difficoltà a seguito dell’emergenza coronavirus (interruzione attività lavorativa, chiusura attività commerciale) e che abbiano i seguenti requisiti:

  • non possedere un patrimonio mobiliare superiore ad 6.000 euro (incrementato di 2.000 euro per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di 10.000 euro, come previsto dall’art. 5 comma 6 del Dpcm 159/2013 - decreto Isee).
  • non possedere beni immobili oltre la prima casa, residenza del nucleo familiare
  • non aver percepito, nei primi tre mesi dell’anno in corso, un reddito familiare lordo complessivo superiore a quello indicato nella tabella sottostante, calcolato sulla base della retribuzione lorda al netto dei contributi previdenziali per i lavoratori dipendenti e come reddito netto dell’attività, determinato per cassa per i lavoratori autonomi (tale soglia di reddito è calcolata sulla base della soglia di povertà Istat per i Comuni del Nord con popolazione tra 50.000 e 250.000 abitanti).

L’importo del contributo erogabile tramite buoni spesa sarà calcolato utilizzando la scala di equivalenza Isee, sulla base di un contributo settimanale di 50 euro a persona come indicato nella tabella:

L’importo indicato sarà integrato nel caso di presenza delle seguenti situazioni:

  • presenza di figli minori di anni tre - incremento di 25 euro
  • presenza di soggetti minori con allergie alimentari (es. celiaci) – incremento di 25 euro

Le domande potranno essere inviate dal 6 all'8 aprile. I buoni spesa saranno consegnati ai cittadini dal Comune con modalità da definire. Le dichiarazioni sostitutive di certificazione dei requisiti, rilasciate dai richiedenti ai sensi del Dpr 445/2000, saranno oggetto di controllo e verifiche con la collaborazione della Guardia di Finanza di Alessandria.

È stato anche pubblicato un avviso di manifestazione di interesse per individuare gli esercizi commerciali che, dietro presentazione dei buoni spesa, si vogliano rendere disponibili alla fornitura di prodotti alimentari e generi di prima necessità per i soggetti colpiti dalla attuale situazione di emergenza. Per aderire ed essere inseriti nell’elenco che verrà predisposto dal Comune di Alessandria, è necessario indirizzare una domanda all’ufficio Protocollo dell’Ente via Pec all’indirizzo comunedialessandria@legalmail.it e, contestualmente, via e-mail all’indirizzo covid19@comune.alessandria.it . Il modello di domanda sarà reperibile (insieme all’avviso Integrale) sul sito del Comune e potrà essere inviata senza scadenze temporali. Sul sito internet e sulla pagina Fb istituzionali sarà pubblicato l’elenco aggiornato degli esercizi aderenti.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
.