Giovedì 26 Novembre 2020

Solidarietà

#iofacciolamiaparte: tre progetti dalla Fondazione Uspidalet

Grazie alla campagna di raccolta fondi l'acquisto di ecografi, defibrillatori e caschi per la ventilazione. Lulani: “Ma servono ancora molte attrezzature”

Alessandria, deceduto uomo di 75 anni in ospedale

ALESSANDRIA - La campagna #iofacciolamiaparte della Fondazione Uspidalet Onlus che da dieci anni sostiene l’Azienda Ospedaliera per raccogliere fondi destinati all'acquisto di strumentazione sanitaria ha raggiunto i suoi primi risultati e obiettivi. Il gesto di singoli cittadini, di comunità del territorio e associazioni che in questi giorni hanno risposto all'emergenza ha superato le 600 donazioni, raccogliendo fondi per quasi 50 mila euro. A cui si aggiungono quelle dei “grandi donatori”, ovvero le aziende che operano sulla provincia alessandrina, con donazioni importanti che in pochi giorni hanno superato i 150 mila euro.

L'iniziativa della Fondazione Uspidalet Onlus si inserisce e si aggiunge alla campagna #fermiamoloinsieme “Un aiuto per gli ospedali della Provincia di Alessandria” insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e Fondazione Solidal. Un messaggio di generosità, concretezza e unione che interesserà gli ospedali di Alessandria, Tortona, Casale Monferrato, Novi Ligure, Ovada e Acqui Terme. La risposta di Uspidalet rispecchia la sua storica mission: fornire risposte concrete ai bisogni dei pazienti dell' Azienda Ospedaliera, raccogliendo fondi per l'acquisto di strumentazioni all'avanguardia.

Grazie quindi alla generosità di molti, l'Uspidalet è riuscito a portare a termine i primi tre progetti attraverso l'acquisto di due monitor defibrillatori e due ecografi, entrambi i tipi di attrezzature specifici per la Terapia Intensiva, oltre a 200 caschi Cpap che permettono di sostenere la respirazione di pazienti con patologie polmonari critiche, consentendo di evitare i sistemi di respirazione assistita che richiedono intubazione.

“Il mio ringraziamento – sono le parole del presidente della Fondazione Uspidalet Onlus, Bruno Lulani – va a tutti coloro che si stanno impegnando per sostenere la nostra raccolta fondi, dimostrandoci fiducia. Siamo riusciti a soddisfare alcune necessità dell'Ospedale di Alessandria in questa fase di emergenza sanitaria che però, purtroppo, non è ancora finita. Ed è ancora tanta la strumentazione che serve ai reparti, soprattutto di Terapia Intensiva e Subintensiva in sofferenza in questo momento”.

Da qui la necessità per la Fondazione Uspidalet Onlus di mettersi subito in moto con nuovi progetti, per arrivare in breve tempo a poter acquistare altri 220 caschi Cpap oltre a 10 letti per la terapia sub-intensiva e dispositivi di protezione per gli operatori sanitari come camici monouso, visiere e mascherine ffp3 e chirurgiche.“Queste sono solo alcune delle necessità e delle richieste che ci arrivano dall'Azienda Ospedaliera di Alessandria – ha aggiunto il presidente Bruno Lulani - E che l'Uspidalet inserisce tra i propri obiettivi, per i quali è importante continuare a donare”.

La raccolta fondi per la campagna #iofacciolamiaparte si può sostenere attraverso il sito della Fondazione Uspidalet , oppure con donazioni a mezzo bonifico bancario: Causale “Pro azienda ospedaliera Emergenza Covid 19” a Banca Intesa San Paolo, codice IBAN IT45 F030 6909 6061 0000 0111 150.

Infine, a sostegno della raccolta di donazioni dell'Uspidalet, si è aggiunta anche la piattaforma di crowdfunding Eppela.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

La curiosità

I The Show? Stanno girando i loro video da Casale

23 Novembre 2020 ore 17:23
Animalisti

Caccia in zona rossa? "Il solito favore ingiustificato"

14 Novembre 2020 ore 12:28
.