Martedì 14 Luglio 2020

Prefettura

Anziani, disabili e senza fissa dimora: riunione per la gestione dell'emergenza

Prefetto, Sindaci, Asl, servizi sociali, Cri e volontari per affrontare le esigenze dei più fragili

Morte operaio, presidio davanti alla Prefettura

Palazzo Ghilini ad Alessandria, sede della Prefettura

ALESSANDRIA – Si è tenuta nel pomeriggio di ieri, martedì 17 marzo, presso la Prefettura una videoconferenza, presieduta dal prefetto Iginio Olita, alla quale hanno partecipato da remoto il presidente della Provincia, i sindaci dei Comuni centri - zona di Alessandria, Acqui Terme, Casale Monferrato, Novi Ligure, Ovada, Tortona e Valenza, i rappresentanti dell’Asl Al, dei Servizi Socio – assistenziali territoriali, del Comitato Cri di Alessandria e del Coordinamento provinciale del Volontariato.

Durante l’incontro sono state esaminate alcune problematiche di natura sanitaria e sociale emerse nella gestione dell’emergenza coronavirus e, in particolare, le seguenti che riguardano le persone anziane, disabili, sole, specie se non autosufficienti, costrette all’isolamento domiciliare in quanto positive o in quarantena, le case di riposo e altre residenze socio assistenziali e le persone senza fissa dimora.

L'Asl ha confermato l’operatività di un apposito servizio con un medico dedicato ai rapporti con residenze e case di riposo e, per quanto attiene alle persone in isolamento, la continuità dell’assistenza domiciliare integrata per le prestazioni di natura sanitaria.

Comuni, Consorzi e altri Servizi sociali hanno sottolineato che, con grande impegno e ricorrendo al fondamentale aiuto del volontariato, viene anche fronteggiata la necessità di assistenza delle persone obbligate a rimanere in casa ma prive di una rete familiare. Per la gestione delle persone senza fissa dimora, inoltre, è stato ribadito l'impegno dei Servizi sociali e delle associazioni volontarie per mantenere operativi servizi fondamentali, quali dormitori e mense, adottando le necessarie misure di sicurezza.

L’interazione tra Enti Locali, Asl e volontariato è stata concordemente ritenuta fondamentale anche per assicurare un supporto psicologico ai malati e ai loro familiari.

È stato infine fatto il punto sull’efficienza delle comunicazioni relative ai casi di contagio e di quarantena e sulla pronta disponibilità dei dispositivi di protezione individuale per gli operatori, argomenti che verranno ulteriormente approfonditi con la competente Unità di Crisi della Protezione Civile Regionale.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La foto

Dorme, con la gamba ingessata,
sulla panchina

08 Luglio 2020 ore 16:22
Serravalle Scrivia

Violenza
e sequestro di persona, arrestato 45enne

04 Luglio 2020 ore 09:15
.