Lunedì 19 Agosto 2019

Gara a tre per allestire il Museo del Cappello

Tre ditte - di cui una alessandrina - in lizza per allestire la parte multimediale del nuovo Museo Borsalino. Gara al ribasso e tour virtuale, nella speranza che si possa aprire entro pochi mesi

Gara a tre per allestire il Museo del Cappello
 ALESSANDRIA - Per realizzare un cappello Borsalino sono necessari 52 passaggi manuali e sette settimane di lavoro.

Ma nel Museo Borsalino di futura creazione, con pochi tocchi sugli schermi, il visitatore potrà conoscere tutto sulla storia del cappellificio e la manifattura (filmati di massimo cinque minuti), in una full immersion virtuale, e soprattutto economica .

La base d’asta al ribasso per aggiudicarsi l’allestimento parte da 136.815 euro, una cifra che di per sé potrebbe sembrare molto, ma che per allestire un museo come si deve, non lo è. Specie se nell’aggiudicazione, oltre agli schermi touch screen, ai software e a tutta la parte del multimedia, bisogna aggiungere le scenografie, l’illuminazione e i sistemi di sicurezza.

In lizza ci sono tre ditte, il Gruppofallani srl di Marcon (Ve), specializzata negli allestimenti museali e fieristici, la torinese Acuson, più orientata sulla visual communication, e la At Media, di Alessandria, che aveva già fornito al Comune di Alessandria il sistema per un tour virtuale della Pinacoteca e pensato, un anno fa, all’allestimento del Museo del Cappello. Ma con il cambio di giunta si farà la gara. Sarà quindi un Museo metà tecnologico didattico, per metà di tipo tradizionale, con le collezioni storiche e le forme in legno per la sagomatura. I tempi: dopo vari slittamenti, entro fine novembre?

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

novi ligure

Uomo sale sul traliccio
e tenta il suicidio

16 Agosto 2019 ore 10:56
.