Lunedì 19 Agosto 2019

Asilo Pensogioco, si indaga sugli episodi di maltrattamento

Proseguono le indagini sui presunti maltrattamenti alla materna Pensogioco. Saranno ascoltati i genitori dei bambini. La difesa delle sue insegnanti punta a ridimensionare l'accusa: “è abuso di mezzi di correzione o educativi”

Asilo Pensogioco, si indaga sugli episodi di maltrattamento
ALESSANDRIA – Quattro video “inchioderebbero” le due insegnanti della materna “Pensogioco”, accusate di maltrattamento. Ci sono immagini, ma anche registrazione sonore di sgridate e insulti, rivolti a bambini tra i tre e i cinque anni. Sono otto, al momento, i piccoli oggetto dei metodi rudi delle maestre, ora sospese. Ma in questi giorni gli agenti della Questura stanno ascoltando altri genitori. Alcuni si stanno presentando di propria iniziativa, manifestando preoccupazione.
Da quanto andavano avanti i presunti maltrattamenti e quanti bambini sono stati coinvolti? E' quanto l'indagine cercherà di appurare.
Da alcune indiscrezioni sembra che le due maestre prestassero servizio da circa un anno. Non si tratterebbe, quindi, di un metodo “educativo” consolidato, ma limitato all'esercizio delle due, che ora sono accusate di maltrattamenti su minori. Un'accusa che la difesa tende a respingere. Affinchè si configuri il reato di maltrattamento, occorre continuità nell'azione. Le telecamere nascoste hanno filmato per oltre un mese l'attività nelle aule scolastiche alla “Pensogico”. In alternativa – e sembra questi l'ipotesi difensiva – si tratterebbe del meno grave reato di “abuso di mezzi di correzione o educativi”.
L'indagine, tuttavia, non è ancora conclusa e tutte le ipotesi restano aperte.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

novi ligure

Uomo sale sul traliccio
e tenta il suicidio

16 Agosto 2019 ore 10:56
.