Lunedì 23 Settembre 2019

Verso l'archiviazione del fascicolo sulla donna morta dopo le dimissioni?

Era stata diagnosticata una “lombalgia” e rimandata a casa, ma dopo pochi giorni la donna di Alessandria morì. La procura ha chiesto l'archiviazione del fascicolo ma i famigliari chiedono ulteriori accertamenti

Verso l'archiviazione del fascicolo sulla donna morta dopo le dimissioni?
CRONACA – Era stata ricoverata per forti dolori alla schiena e i medici del pronto soccorso di Alessandria l'avevano rimandata a casa, diagnosticando una lombalgia. Dopo due giorni, però, Mariangela Lionello morì. Tramite i legali Giuseppe Lanzavecchia e Davide Daghino i due figli della donna hanno presentato un esposto alla procura della Repubblica di Alessandria.
Dopo avere letto i risultati della perizia, il pubblico ministero Andrea Zito ha chiesto l'archiviazione del caso. Secondo la procura, infatti, gli esiti dell'autopsia avrebbero rilevato un errore diagnostico (ma morte fu causata da un'occlusione dell'arteria) ma non ci sarebbe un chiaro nesso causale tra l'errata diagnosi e il decesso.

I legali della famiglia, tuttavia, chiedono ulteriori accertamenti ed hanno presentato domanda di accesso a due documenti che, a loro avviso, potrebbero essere determinanti: il certificato del triage e i protocolli applicati.
La pratica ora è all'esame del giudice preliminare che dovrà esprimersi sulla richiesta di archiviazione o il rinvio a giudizio. Nel caso in cui venisse accolta la richiesta del pubblico ministero, gli avvocati Lanzavecchia e Daghino valuteranno di opporsi all'archiviazione.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Spinetta Marengo

Muore
a 22 anni
per colpa
di un malore

22 Settembre 2019 ore 08:50
Alessandria

Muore a 18 anni: dona cuore,
fegato e reni

14 Settembre 2019 ore 20:00
.