Martedì 22 Ottobre 2019

Contributi alle famiglie per gli asili nido privati grazie ad un bando regionale

E' il "Bando Misura 2" cui il Comune di Alessandria ha partecipato a permettere per tutto il 2018 e qualcosa anche sul prossimo anno di ottenere dei contributi per la retta e i buoni pasto anche in strutture cittadine non comunali, ovvero 4 asili nido privati. 45 mila euro sul 2018, a carico della Regione Piemonte. A chi sono rivolti? "A tutti visto che sono stati eliminati alcuni criteri restrittivi come ISEE e residenza"

Contributi alle famiglie per gli asili nido privati grazie ad un bando regionale
 ALESSANDRIA - Per questo anno anche chi ha scelto l'asilo nido privato, potrà godere di agevolazioni. Anzi con limitazioni minori rispetto a quelle delle famiglie che hanno figli nelle strutture dell'infanzia comunali. E' il "Bando Misura 2" cui il Comune di Alessandria ha partecipato a permettere - per tutto il 2018 e qualcosa anche sul prossimo anno - di ottenere dei contributi per la retta e i buoni pasto anche in strutture cittadine non comunali, ovvero 4 asili nido privati. La convenzione è stata stretta con l'asilo nido Franzini, con il Baby Nido Alexandria School, con il Baby Boom e infine con l'Albero Verde.

Ecco di cosa si tratta:79 mila euro messi a disposizione dalla regione Piemonte per allargare le possibilità delle famiglie e i servizi rivolti all'infanzia. Con queste risorse – infatti – il Comune può elargire contributi anche a chi frequenta un asilo nido privato. E non è tutto, poiché la prima forma di convenzione – su indicazione della Regione – prevedeva dei criteri di selezione, come l'ISEE che non supera i 30 mila euro e la residenza nel comune di Alessandria. “Criteri ritenuti troppo restrittivi per le fasce di utenza di alcune di queste strutture, che avevo quindi ritirato e rinunciato alla convenzione” come ha spiegato l'assessore Silvia Straneo in commissione, nel presentare la proposta.

Così grazie ad un lavoro degli uffici comunali con quelli della Regione Piemonte si è riusciti a rivedere la “formula”: sono stati eliminati questi criteri. Quindi il contributo viene erogato indipendentemente dal reddito (ISEE) e anche dal comune di residenza, “visto che anche se non con residenza ad Alessandria, sono molti i genitori che gravitano nel territorio comunale per lavoro e a cui viene comodo utilizzare i nostri servizi per i figli”.

Per il 2018 sono stati quindi preventivati circa 45 mila euro, tenendo conto che sono 90 gli iscritti negli asili nido che hanno aderito alla convenzione, per un costo di 500 euro circa. “Se si riesce a mandare tutto ora in Regione, ci sarà il contributo per quelle famiglie che lo vorranno che dimostreranno una frequenza del bambino 'stabile', cioè di almeno 6 mesi in una di queste strutture convenzionate”. La rimanenza, di oltre 25 mila euro, sarà utilizzata per il prossimo anno (2019) in base alle richieste, agli iscritti, probabilmente con una cifra più bassa (il 50% rispetto a questo anno) spalmata comunque su tutti.

La commissione Cultura, vista la materia, ha votato favorevolmente all'unanimità, con soltanto alcune osservazioni dai banchi della minoranza, dalla consigliera Vittoria Oneto, non tanto alla amministrazione, quanto al bando in sé, chiedendo magari all'amministrazione comunale di “registrare e riportare in Regione alcune osservazioni, che potrebbero servire per la stesura di una prossima edizione dello stesso bando”. Chiedere quindi, di “allargare” le tipologie di strutture, oggi limitate ai nidi privati, magari guardando anche ai centri ricreativi utilizzati da chi non riesce a sopportare i costi delle altre strutture per tenere il figlio tutta la giornata. Una peculiarità più della piccola provincia, come Alessandria: “capisco – spiega la Oneto – che questo bando è tarato per grandi città come Torino dove sono molto più numerose le strutture private per l'infanzia, perché sono molto più numerosi anche gli utenti. Ma così sembra quasi un penalizzare, alla fine, chi invece deve sottostare a criteri ben più rigidi per avere contributi negli asili nido comunali”. Ma qui si è in un campo che esula dalla competenza comunale....

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Calcio - Grigi

Addio Leo, grande tifoso

19 Ottobre 2019 ore 19:06
serravalle scrivia

Fashion Festival, all'Outlet la carica dei 75 mila

15 Ottobre 2019 ore 05:30
.