Martedì 17 Settembre 2019

AleComics a rischio, gli appassionati pronti a 'bombardare' il Comune

Da Acqui a Piacenza vorrebbero la fiera del fumetto che in Cittadella non si riesce a fare. Nessuna risposta chiara dal Comune anche per altri eventi 'in sospeso'. Alessandria rischia di perderne molti di richiamo. Social bombing per chiedere risposte. Petizione online

AleComics a rischio, gli appassionati pronti a 'bombardare' il Comune
ALESSANDRIA - Niente AleComics a settembre? La fiera del fumetto e dei cartoon che porta in Cittadella quasi 30 mila persone in un solo week-end quest'anno potrebbe saltare. In programmata per il 14-15 settembre, dopo il pasticciaccio dell'inagibilità degli edifici all'interno della fortezza è stata 'congelata', come del resto tutte le manifestazioni già calendarizzate. Mancherebbero le idoneità statiche, mai viste a Palazzo Rosso. “Colpa della burocrazia italiana”, scrivono in un post su Facebook, “La fiera è organizzata da dieci ragazzi che da tre anni lavorano duramente per darci questo evento”.

Gli Alecomichiani hanno invitato ad un social bombing di sprone: scrivere sulle pagine Facebook del Sindaco e del Comune per chiedere in massa spiegazioni: “Gli enti rimbalzano l'un l'altro il dovere di realizzare le pratiche necessarie senza dare risposte chiare”. È stato infatti proposto ad AleComics, per velocizzare, di accollarsi le spese per l'agibilità, anche se la struttura è pubblica. “Siamo agli sgoccioli, per noi è tardissimo”, commentano sconfortati.

I tecnici comunali avrebbero prospettato due soluzioni, entrambe all'aperto: negli spazi aperti della Cittadella, o in centro città che so, ai giardini della stazione. “Per la tipologia della fiera per noi sono alternative impraticabili”, fa sapere un volontario, “dovremmo affittare una tenostruttura molto grande. Per una no profit sono costi insostenibili”.

Non solo AleComics è in attesa di una risposta: tante altre grandi manifestazioni organizzate per anni in Cittadella – sportive, enogastronomiche, di intrattenimento – saranno costretti a cambiare location: “Da Acqui Ovada, Novi e Perfino Piacenza ci hanno chiesto di portare la fiera del fumetto da loro”, chiosa un organizzatore, comunque poco propenso a 'lasciare' la propria città.

Il tam tam mediatico sul paventato annullamento di AleComics ha portato a creare una petizione su change.org che in poche ore è arrivata a superare le  1500 'firme' (2.500 l'obiettivo).

Firma per salvare AleComics



EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Muore a 18 anni: dona cuore,
fegato e reni

14 Settembre 2019 ore 20:00
Spinetta

Bellavita: bimbo bloccato da bocchettone della piscina

10 Settembre 2019 ore 08:49
.