Lunedì 23 Settembre 2019

Palazzo Rosso vuole chiudere i debiti del dissesto: proposta di transazione al 70%

la giunta comunale ha deliberato di avanzare alle società partecipate in attività una nuova proposta di transazione per i crediti (soldi che ancora Palazzo Rosso gli deve) risalenti al periodo precedente al dissesto per i quali non era stata accettata l’offerta avanzata dall’Organismo Straordinario di Liquidazione. Le interessate per un totale di 10 milioni sono Aral, Consorzio Rifiuti e Cissaca

Palazzo Rosso vuole chiudere i debiti del dissesto: proposta di transazione al 70%
 ALESSANDRIA - Nella seduta di qualche giorno fa, del 19 giugno, la giunta comunale ha deliberato di avanzare alle società partecipate in attività una nuova proposta di transazione per i crediti (soldi che ancora Palazzo Rosso gli deve) risalenti al periodo precedente al dissesto per i quali non era stata accettata l’offerta avanzata dall’Organismo Straordinario di Liquidazione, quello della cosiddetta "procedura semplificata".

Si tratta di tre soggetti: Aral, il Consorzio smaltimento Rifiuti dell’Alessandrino e il Cissaca, cioè il Consorzio Socio Assistenziale. La nuova offerta di transazione è stata del 70% del credito netto riconosciuto dall’Osl. Nel concreto si tratta di circa 10 milioni con cui il Comune dovrebbe poter chiudere la partita: 631.032,87 euro per Aral, 2.616.654,57 euro per il Consorzio Rifiuti e 5.667.131,83 euro per il Cissaca.

Per i soggetti partecipati in liquidazione come Aspal o in fallimento come Amiu è tutto più complesso: le proposte saranno inserite all’interno delle rispettive procedure di scioglimento delle aziende.
E’ questa l’ultima fase successiva al’istruttoria di chiusura dei debiti antecedenti il dissesto. Mentre nei confronti di fornitori e altri creditori non partecipati, l'amministrazione comunale si era già pronunciata nei mesi scorsi, con 45 "saldati" tra cui l'azienda ospedaliera.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Spinetta Marengo

Muore a 22 anni
per colpa di un malore

22 Settembre 2019 ore 08:50
Alessandria

Muore a 18 anni: dona cuore,
fegato e reni

14 Settembre 2019 ore 20:00
.