Domenica 15 Settembre 2019

L'Asca regola il Vanchiglia al Catteneo

Il primo centro in campionato del nigeriano Ugali consente agli uomini di Nobili di ottenere una vittoria preziosa per rifiatare

L'Asca regola il Vanchiglia al Catteneo
ALESSANDRIA - Vittoria di misura per il BonbonAsca, che supera per 1-0 il Vanchiglia e torna a respirare fuori dalla zona play out. Tre punti fondamentali, quindi, per i gialloblu che arrivano grazie al primo centro stagionale di Victor Ugali, finalmente decisivo proprio nella giornata in cui Fabio Nobili deve fare a meno del bomber Gabriele Boscaro, fuori per un problema muscolare. Al “Cattaneo” il match è noioso e produce sbadigli fino al 15’, quando Gillio recupera un pallone vagante a centrocampo e lancia Diop in profondità. L’esterno classe ’97 controlla e lascia ad Ugali che con un dolcissimo pallonetto di destro scavalca Piarulli. Gol da cineteca per il nigeriano che, finalmente, si sblocca in campionato e dà un bel segnale all’Asca. Al 23' Gillio sfiora addirittura il bis, con una rasoiata deviata da un avversario su sponda ancora di Ugali. Di contro, il Vanchiglia porta avanti un primo tempo pressochè sterile, con l'attacco ospite soffocato da un'ottima difesa casalinga.

Di ben altro piglio, tuttavia, la ripresa degli uomini di De Gregorio: Bruno converge sul sinistro ma conclude malamente solo 4' minuti dalla ripresa del gioco, poi Moreo è troppo frettoloso sugli sviluppi di una mischia in area locale e calcia alto al 51'. L’Asca amministra il possesso di palla e si appoggia sulla fisicità di Ugali per provare il raddoppio: al 57’ il centravanti fa a sportellate con Biasiotto, prima scodellare un cross perfetto per l’accorrente Massaro che cerca lo stop volante invece della battuta diretta in porta, allungandosela troppo e servendo a Piarulli una facile uscita. Al 75' sussulto per Bodrito, fin lì inoperoso e ai limiti del congelamento, che si allunga per mettere in corner un’improvvisa staffilata di Moreo. L’ultima occasione è sempre di marca torinese e ancora del capitano: destro potente e stilisticamente apprezzabile, ma lontano dai pali. I 4’ di recupero concessi dal signor Berta di Novara non creano timori alla retroguardia di casa.

Quinta affermazione in campionato per la BonbonAsca che rifiata dopo l’eliminazione dalla Coppa per mano del Colline Alfieri. “Vittoria importante, ogni tanto tre punti sofferti e conquistati col minimo scarto servono per tirare fuori la grinta necessaria a recuperare posizioni. Nel primo tempo abbiamo giocato molto bene, aggredendo il loro portatore di palla e capitalizzando al massimo una delle rare occasioni. Peccato perché nella ripresa dovevamo cercare di chiudere il match, Massaro non è nel suo periodo migliore e avrebbe bisogno di rifiatare. Per questo la società sta operando sul mercato, ad Asti avremo a disposizione Motta e Taverna mentre dovrò valutare i problemi fisici di Boscaro, Ugali e Pappadà. Oggi benissimo anche la difesa, non era semplice contro un Vanchiglia ostico in avanti e ficcante nelle ripartenze. Ci serve continuità, sia di prestazioni sia di risultati” ha dichiarato Fabio Nobili, allenatore della BonbonAsca.



 
BONBONASCA - VANCHIGLIA 1-0
Reti: pt 15’ Ugali

BonBonAsca (4-3-3): Bodrito 6; Capuana 6, Cucé 7, Sciacca 7, Mirone 6.5; Valmori 5.5, Canonico 6, Gillio 7.5; Diop 5.5, Ugali 6.5 (34’ st Mezzanotte ng), Massaro 5.5. A disp: Valenti, Arnese, Guagliardo, Pappadà, Santi, Hina. All.Nobili

Vanchiglia (4-4-2): Piarulli 6; Casoria 5, Biasiotto 6.5, Bo 6, Brusa 5.5 (42’ st Di Tullio ng); Marra 5.5 (23’ st Sandiano 5.5), Rognetta 6.5, Trotta 6, Vanzini 5; Bruno 5.5 (31’ st Barrella ng), Moreo 6.5. A disp: Santomauro, Vitarelli, Dimauro, Ariaudo. All.De Gregorio

Arbitro: Berta di Novara 5.5

Note: terreno accidentato, giornata soleggiata ma fredda. Ammoniti Piarulli, Massaro, Gillio, Brusa, Mezzanotte. Calci d’angolo: 3-1 per il Vanchiglia. Recupero: pt 4’; st 4’. Spettatori circa 50.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Spinetta

Bellavita: bimbo bloccato da bocchettone della piscina

10 Settembre 2019 ore 08:49
novi ligure

Via Verdi, 84enne investito
da un furgone

05 Settembre 2019 ore 10:01
Martin Eden

Luca Marinelli in una scena

Recensione

Martin Eden

14 Settembre 2019 ore 16:08

.