Martedì 17 Settembre 2019

Al quartiere Cristo sostenibilità, educazione e creatività

Giovedì 1 ottobre l'inaugurazione del Centro di riuso creativo. Oneto: "un progetto ambizioso, ma attuale e necessario perché nasce dalla volontà di promuovere stili di vita più sostenibili"

Al quartiere Cristo sostenibilità, educazione e creatività
ALESSANDRIA - Tutto è pronto per l’inaugurazione di “Re-Mix”, il Centro di riuso creativo realizzato in via Nenni 72, piazza don Angelo Campora (all’interno del plesso scolastico “Caduti per la Libertà”) al quartiere Cristo di Alessandria.
L’evento è previsto per giovedì 1° ottobre alle 16.30 e consentirà alla cittadinanza alessandrina di cogliere la rilevanza del progetto culturale che sta alla base del Centro: un progetto che si declina in (almeno) tre obiettivi: sostenibilità, educazione e creatività. Il tutto attraverso la valorizzazione dei materiali di scarto che, da “rifiuto” possono diventare “risorsa”.

La conferenza stampa di presentazione, lunedì 28 settembre al Palazzo Comunale di Alessandria, è stata l’occasione per mettere in luce le peculiarità di “Re-Mix” che vanta il primato di essere il primo centro di riuso creativo dei materiali di scarto dell’industria e dell’artigianato e polo di esplorazione ambientale nel territorio provinciale di Alessandria.
“Re-Mix” è un luogo di incontro, scambio e collaborazione tra il mondo dell'educazione e della cultura ambientale e si rivolge a tutti coloro che vedono nel materiale di scarto un potenziale educativo, artistico, estetico grazie al quale poter esprimersi o insegnare ad esprimersi.
Composto da differenti spazi — di esplorazione, laboratorio, emporio e informativo e di documentazione — “Re-Mix” in particolare promuove e organizza laboratori di didattica animata, corsi di formazione per docenti e adulti, allestimenti di mostre ed eventi di cultura green, conferenze e seminari su tematiche ambientali, artistiche e culturali.
Il progetto “Re-Mix” è stato finanziato con il bando promosso dalla Fondazione SociAL e vede, quale capofila, la cooperativa “Semi di Senape” e, quali altri importanti partner, il “Comitato Colibrì”, il CISSACA, l’A.S.M. “Costruire Insieme” e AMAG Ambiente, quest’ultimo ad occuparsi di tutta la rilevante funzione di raccolta dei materiali secondo le norme che regolano lo smaltimento dei materiali di scarto.

"“Re-Mix” — sottolinea Vittoria Oneto, assessore ai Beni, Politiche culturali e Politiche giovanili del Comune di Alessandria — è un progetto ambizioso, ma attuale e necessario perché nasce dalla volontà di promuovere stili di vita più sostenibili, in ogni senso. Mai come ora è necessario riscoprire valori quali la manualità, la creatività, l’arte del “non si butta via nulla”.

Ecco perché è così importante avere in città uno spazio polifunzionale, all’interno del quale poter organizzare una serie di attività, finalizzate principalmente al riciclo e al riuso; “Re-Mix” si rivolge a tutta la cittadinanza, che da oggi ha una risorsa in più. Ed è giusto sottolineare anche come sia un modo intelligente per ridare vita a spazi altrimenti inutilizzati: appunto “non si butta via nulla”!».
 
CHE COS’È “RE-MIX”
“Re-Mix”, quale primo centro di riuso creativo dei materiali di scarto dell’industria e dell’artigianato e polo di esplorazione ambientale in provincia di Alessandria, è un luogo di incontro, scambio e collaborazione tra il mondo dell'educazione e della cultura ambientale attraverso un modo innovativo di vivere nuovi significati e nuove prassi del rapporto individuo/ambiente, dove si fa e si promuove concretamente lo sviluppo sostenibile.
Il progetto nasce dalla volontà di promuovere stili di vita più sostenibili, non solo nel senso ecologico, ma anche culturale e antropologico.
Nell’era del consumismo sfrenato è necessario riscoprire valori quali la manualità, la creatività, l’arte del “non si butta via nulla”.
Da questa riflessione è nata l’esigenza di avere in città uno spazio polifunzionale, all’interno del quale poter organizzare una serie di attività, che abbiano come finalità principali quelle del riciclo e del riuso.


CHE COSA FA “RE-MIX”
“Re-Mix” promuove e organizza laboratori di didattica animata, corsi di formazione per docenti e adulti, allestimenti di mostre ed eventi di cultura green, conferenze e seminari su tematiche ambientali, artistiche e culturali.


A CHI SI RIVOLGE “RE-MIX”
“Re-Mix” si rivolge a tutti coloro che vedono nel materiale di scarto un potenziale educativo, artistico, estetico grazie al quale poter esprimersi o insegnare ad esprimersi:
• Scuole di ogni ordine e grado
• Soggetti pubblici o privati impegnati in campo educativo, culturale, sociale (ludoteche, centri diurni, oratori, associazioni culturali e sportive, centri di incontro, centri per disabili etc.)
• Famiglie
• Animatori, educatori, volontari, operatori sociali
• Cittadini coinvolti in progetti sociali e culturali
• Artisti, allestitori, architetti, designer, progettisti e creativi


DOVE, COME, QUANDO
“Re-Mix” è in via Nenni 72 – piazza Don Angelo Campora (all’interno del plesso scolastico “Caduti per la Libertà”) – quartiere Cristo – Alessandria
email: remix.alessandria@gmail.com - tel. 328 6255235

Orario apertura settimanale
lunedì: dalle ore 15.00 alle ore 18.00 apertura emporio per asporto materiali
mercoledì: dalle ore 9.30 alle ore 11.30 laboratori scuole (su prenotazione)
dalle ore 16.00 alle ore 18.00 attività con famiglie e utenza libera
venerdì: dalle ore 9.30 alle ore 11.30 laboratori scuole (su prenotazione)
dalle ore 10.00 alle ore 12.00 apertura emporio per asporto materiali


CERCA/TROVA
Spazio emporio
È lo spazio per la raccolta e il deposito di materiali di scarto aziendale, catalogato, accostato, suddiviso ma anche mescolato, dove la disposizione dei materiali non è mai casuale in modo volutamente propositivo, per creare empatia e offrire spunti progettuali.
Carta, stoffa, legno, plastica, vetro, cordame, cuoio, metallo, ecc., sono materiali a disposizione di scuole, servizi, associazioni, cittadini per le attività didattiche, culturali, ri-creative e ludiche per bambini e adulti.


RI-USA/RI-CREA
Spazio laboratorio
Un’officina creativa che offre possibilità di approccio e di prima conoscenza dei materiali di scarto.
Nel laboratorio si svolgono percorsi didattico-pratici e attività formative che presentano il carattere dell’apprendimento attivo, dell’imparare facendo, per tutti coloro che sono interessati ad approfondire temi legati alla scoperta di nuovi utilizzi e nuove vite della materia.
Il laboratorio è quindi lo spazio ideale per sviluppare attività con le scuole e gli adulti attraverso percorsi di formazione, ma anche uno spazio libero ove si possono sperimentare e ideare itinerari creativi rivolti alle famiglie o a gruppi informali.


SCOPRI/SPERIMENTA
Spazio esplorazione
Una serie di attività dedicate a sperimentare esperienze sensoriali con i materiali in rapporto alla luce, alle dimensioni, al suono, alla consistenza, ecc.
È il luogo della libera sperimentazione sulle forme, le dimensioni e le proprietà dei materiali all’interno di un processo ideativo e costruttivo.
È lo spazio delle scoperte tattili, sonore, olfattive, delle ombre e della rifrazione in relazione a materiali diversi.


CONOSCI/ESPONI
Spazio informativo e di documentazione
È il luogo dove si possono trovare materiali informativi, pubblicazioni, testi, materiali di altri centri, suggestioni progettuali, e dove si costruirà l’archivio delle attività svolte sia nel centro, sia sul territorio grazie al coinvolgimento della comunità locale.
È lo spazio espositivo di produzioni e creazioni realizzate all’interno del centro, o in occasione di eventi di cultura ambientale e creativa in città, o a disposizione di artisti, allestitori, architetti, designer, progettisti e di tutti i creativi, o di coloro che vorrebbero diventarlo.
 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Muore a 18 anni: dona cuore,
fegato e reni

14 Settembre 2019 ore 20:00
Spinetta

Bellavita: bimbo bloccato da bocchettone della piscina

10 Settembre 2019 ore 08:49
.