Lunedì 21 Ottobre 2019

Arrestato il borseggiatore della Pista

La Polizia di Stato ha arrestato l'uomo che nei mesi scorsi aveva messo a segno una serie di furti nel quartiere Pista. Quattro gli episodi accertati, ma le vittime potrebbero essere molte di più. Agiva tra le 19 e le21di sera, aggredendo le vittime, tutte donne, alle spalle

Arrestato il borseggiatore della Pista
ALESSANDRIA – Era diventato l'incubo delle donne del quartiere Pista. Gli agenti della Polizia di Stato erano sulle sue tracce da mesi ma sono riusciti a fermarlo mercoledì scorso, il 10 giugno, mentre passeggiava indisturbato nella zona di piazza Garibaldi. Si tratta di Leonard Loci (nella foto a sinsitra), 23 anni, di nazionalità albanese e in Italia senza fissa dimora. Per mesi, tra febbraio ed aprile, ha messo a segno una serie di borseggi. Le vittime erano tutte donne, di diversa età: le aggrediva alle spalle, senza parlare o pronunciare frasi, forse per non essere riconosciuto, strappava loro di dosso le borse, scaraventando le donne a terra, anche con violenza, e si dava subito dopo alla fuga.
Una sorta di “fantasma”, a cui è stato difficile dare un volto ed un nome. Confuse e a volte contraddittorie, infatti, le descrizioni delle vittime. La sua fisionomia ha infatti tratto in inganno e, oltre tutto, avvicinava le donne sempre di spalle.
Dopo il “colpo” si rendeva irreperibile, spostandosi probabilmente anche in altre città, ospite di amici ignari della sua attività.
Gli inquirenti erano comunque sulle sue tracce da marzo, senza riuscire però a fermarlo, proprio per la sua capacità di dileguarsi. La scorsa settimana è stato segnalato nella zona centrale di piazza Garibaldi e, così, sono scattati gli arresti.
Almeno quattro le aggressioni accertate: il 5 marzo in via XX Settembre; l'8 marzo in via Galilei, alle 20; il 13 marzo in via Trento, alle 20,30; l'11 aprile, a Valenza in via Vicenza, alle 21. In un caso la vittima, una ragazza di 25 anni, aggredita in via Trento, ha rischiato di riportare danni all'occhio a causa di un violento schiaffo sferrato da Loci, che ha fatto cadere a terra la giovane la quale aveva tentato di opporre resistenza al tentativo di furto del suo cellulare.
Borse,portafogli, cellulari erano appunto i beni che il rapinatore sottraeva alle vittime.
Gli investigatori ritengono che i colpi messi a segno possano essere molti di più, almeno una decina. Chi dovesse riconoscerlo dall'immagine che ha diffuso la polizia, può rivolgersi agli uffici della Questura di Alessandria. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

serravalle scrivia

Fashion Festival, all'Outlet la carica dei 75 mila

15 Ottobre 2019 ore 05:30
Calcio - Grigi

Addio Leo, grande tifoso

19 Ottobre 2019 ore 19:06
.