Venerdì 20 Settembre 2019

Al Conservatorio Masterclass di tastiere medievali

Dal 12 al 14 marzo strumenti e fonti musicali del Tre e Quattrocento con la professoressa Vania Dal Maso. Sabato 14 concerto conclusivo di musiche medievali al clavicordo e al claviciterio

Al Conservatorio Masterclass di tastiere medievali
ALESSANDRIA - Il Conservatorio Vivaldi oggi può vantare, accanto alla normale attività didattica dei propri docenti, un'offerta formativa qualificata e varia e da alcuni anni organizza numerosi seminari affidati a specialisti esterni di alto livello, provenienti anche da Paesi stranieri. Fra quelli programmati per l’anno accademico in corso un'attenzione particolare merita, almeno per l'originalità dell'argomento, la masterclass di Vania Dal Maso, clavicembalista, musicologa e docente al Conservatorio di Verona, che si terrà dal 12 al 14 marzo e che prenderà in esame la nascita della letteratura musicale per gli strumenti da tasto.

Il seminario verterà tanto sugli strumenti quanto sulle fonti musicali del Medioevo, si svolgerà con l’ausilio di immagini e con l’ascolto di esempi musicali da cd. Sarà anche una delle rarissime occasioni di poter ascoltare strumenti particolari quali il clavicordo e il claviciterio, oltre naturalmente all'organo e al clavicembalo. Attraverso l’esame di documenti trattatistici e iconografici e dimostrazioni pratiche con un monocordo verrà illustrata l’evoluzione di vari strumenti cordofoni a tastiera medievali in parallelo alla letteratura tastieristica coeva.

Nel corso del programma è prevista l’esecuzione di una scelta di brani al clavicordo (ricostruzione dal trattato di A. de Zwolle, 1440) e al claviciterio (ricostruzione basata su un originale conservato a Londra, circa 1480). Verranno anche forniti cenni organologici, iconografia, meccanica e accordatura degli strumenti usati, oltre all'analisi del repertorio coevo del quale verranno trattati i principali aspetti inerenti la tecnica e l’interpretazione: tocco, espressione, fraseggio e articolazione. Sarà illustrato anche il sistema di accordatura di tipo pitagorico e verranno formulate ipotesi di ricostruzione degli strumenti medievali.

Attraverso l'analisi delle prime intavolature per organo e per strumenti a corda si arriverà a capire come si sia verificato il passaggio “dalla voce alla tastiera”.

Il corso si concluderà sabato 14 marzo alle 16 con un concerto di musica medievale dal titolo Adieu mes tres belle tenuto dalla stessa docente al clavicordo e al claviciterio nell’Auditorium Pittaluga del Conservatorio.  Il programma metterà in risalto i diversi timbri e colori strumentali, dall’intima sonorità del clavicordo alla brillantezza del claviciterio, in un percorso suggestivo fra le composizioni più rappresentative dell’epoca.

 
Informazioni sulle modalità di iscrizione (scadenza entro il 16 febbraio) si possono reperire sul sito www.conservatoriovivaldi.it o presso la Segreteria Didattica del Conservatorio Vivaldi in via Parma 1 (dal lunedì al venerdì 11-13 ; martedì, mercoledì e giovedì 15-16).

Giovedì 12 marzo: 17–19
Venerdì 13 marzo: 9.30-13 e 15.30-19
Sabato 14 marzo: 9.30-12.30
Le lezioni si terranno nell’Auditorium Pittaluga

Numero minimo di iscritti per l’attivazione: 6
Il modulo è gratuito per gli allievi dei corsi di I e II livello se inserito nel piano di studi quale corso obbligatorio o opzionale. È aperto a tutti gli interessati, anche in qualità di uditore, previo pagamento della quota di frequenza.
Vania Dal Maso
Clavicembalista e interprete alle tastiere antiche, aggregata all’Accademia Filarmonica di Bologna, dopo i diplomi in Pianoforte, Clavicembalo, Musica corale e direzione di coro ha conseguito il Diploma Accademico di secondo livello in Clavicembalo. Appassionata ed attenta studiosa, impegnata nella ricerca sulla prassi pedagogico-musicale antica, si dedica alla musica ed agli strumenti a tastiera del secolo XV (clavisimbalum, claviciterio, clavicordo) curandone la divulgazione in concerti, corsi e conferenze (Sidm, Mibac; L’Architasto, Roma; Associazione Clavicembalistica Bolognese; Antiche Musiche a Malcesine; Centro Giuliano di Musica Antica, Gorizia).

Relatrice a convegni e seminari, ha pubblicato per la casa editrice Spes di Firenze, per Armelin Musica di Padova, ed ha registrato cd con musiche inedite del Settecento veneziano. Titolare di cattedra, tiene corsi di Semiografia musicale e Teoria musicale rinascimentale al Conservatorio di Musica di Verona.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Muore a 18 anni: dona cuore,
fegato e reni

14 Settembre 2019 ore 20:00
Spinetta

Bellavita: bimbo bloccato da bocchettone della piscina

10 Settembre 2019 ore 08:49
.