Martedì 15 Ottobre 2019

Rita Rossa: dagli insulti agli applausi

Il sindaco di Alessandria incassa oggi complimenti praticamente unanimi da parte dei sindacati e dai presidenti delle partecipate per l'operazione, possibile grazie a una forzatura delle regole concordata con il Prefetto, che consentirà entro martedì il pagamento degli stipendi dei dipendenti delle partecipate

Rita Rossa: dagli insulti agli applausi
Oltre al sollievo per aver ricevuto lo stipendio, da parte dei lavoratori questa volta sono arrivati anche i complimenti a Rita Rossa, “per la tenacia con cui ha lottato, rischiando eventuali sanzioni personali dalla Corte dei Corti, per aver ottenuto che alcune delle normative inique di questa nuova legge sul dissesto degli enti locali venissero forzate, secondo le logiche del buon senso e della tutela dei lavoratori”.

Alessandro Porta
, della Uil Trasporti, esprime “grossa soddisfazione e un plauso al lavoro svolto dal Prefetto, Romilda Tafuri, ma soprattutto al sindaco, che ha rimediato con un grande lavoro alla proposta di accordo presentata in precedenza, che era una stortura”.

Chiosa Silvia Robutti, della Filmcams Cgil: “le tensioni si sono allentate e i lavoratori di tutte le partecipate riprenderanno subito a lavorare. Siamo soddisfatti per quella che riteniamo una vittoria, nostra e dell’amministrazione comunale, e perché, come avevamo chiesto, a pagare gli stipendi sarà l’azienda e non verrà richiesto un impegno ai singoli lavoratori. La situazione generale resta precaria, e immaginiamo che qualche problema in futuro potrà ancora presentarsi”.

Soddisfazione è stata espressa anche dai presidenti delle partecipate. Anna Tripodi, presidente di Aspal spiega: “direi che sono soddisfatta. Non solo io ma tutto il personale che, al termine del vertice in prefettura, ha applaudito a lungo Rita che è riuscita a sbloccare la situazione spendendosi molto. La cosa importante è che, oltre agli stipendi di agosto, c'è già una mezza ipotesi per settembre e un appuntamento per il 18 per non arrivare di nuovo in zona Cesarini. C'è tranquillità tra i dipendenti, ora, anche se materialmente gli stipendi non arriveranno per tutta la settimana. E' importante anche il fatto che sia passato il concetto che questa amminsitrazione non considera i dipendenti delle partecipate di "sere B".

Mentre il presidente di Atm, Gian Paolo Cabella, conferma: “oggi la Giunta delibera l'autorizzazione a tenere svincolati i fondi. Entro pochi giorni dovrebbero pagare le fatture che ci consentiranno di pagare, a nostra volta, gli stipendi. Il 18 settembre ci rivedremo per fare nuovamente il punto e valutare un nuovo piano industriale. La situazione è quella conseguente al dissesto. Io la voglio vedere in modo positivo: mi auguro che con l'arrivo dei commissari la questione si sblocchi. Il dissesto era una strada obbligata, non si poteva fare altro. Noi fino ad oggi non abbiamo avuto interlocutori ma  finalmente adesso ci sono e se si concerta una linea comune tra partecipate e amministrazione ci sono i presupposti per andare avanti. Auguriamoci che la città non debba sopportare altri urti di questo genere”.

I dipendenti ASPAL S.r.l. seppur consapevoli che lo sblocco dei fondi ottenuto dopo un estenuante incontro, null’altro è che il rispetto di un semplice e basilare diritto della categoria, desiderano esprimere il loro riconoscimento, al neo Prefetto, alle Rappresentanze sindacali tutte e al Direttore aziendale .
Un particolare ringraziamento al Sindaco di Alessandria Prof.ssa Rita Rossa che ha espresso solidarietà, offrendo da subito la Sua disponibilità per incontri con le Segreterie Confederali e Pronvinciali, spesso negata dalla precedente Amministrazione, nota a tutti la famosa affermazione dell’allora Assessore al Bilancio “l’incontro alla presenza del Sindacato non avverrà, poiché a casa mia invito chi voglio”; ben diverso è stato l’atteggiamento dell’attuale Sindaco che si è spesa con forza al fianco dei lavoratori, poiché ha ben compreso che questi non possono pagare due volte le colpe della cattiva passata gestione della cosa pubblica, come dipendenti e come cittadini; una sconfitta che si ripercuoterebbe inevitabilmente su una città, già in ginocchio.


EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Quattordio

Sbandata fatale in moto,
muore a 16 anni

06 Ottobre 2019 ore 17:34
Alessandria

Il mondo sportivo vicino a Giovanni. che lotta per la vita

05 Ottobre 2019 ore 21:48
Quattordio

Tragedia della strada,
muore a 16anni

06 Ottobre 2019 ore 16:04
.