Sabato 20 Luglio 2019

Arresti per 'ndrangheta: i nomi e i primi commenti

Sconcerto in città per l'arresto del consigliere comunale Giuseppe Caridi e di altre sei persone. Il centro operativo era Novi. Oggi vertice di maggioranza in comune ad Alessandria

Arresti per 'ndrangheta: i nomi e i primi commenti

Dalla conferenza stampa dei Ros di Torino sono emersi dettagli circa l'operazione compiuta in nottata dai Carabinieri, che ha portato all'arresto di 19 persone tra le province di Alessandria, Asti e Cuneo per associazione di tipo mafioso. Tra i coinvolti, il consigliere comunale di Alessandria del Pdl Giuseppe Caridi, e il novese Bruno Francesco Pronestì, ritenuto al capo del vertice dell'organizzazione. Risultano colpiti da misura cautelare in carcere altri tre alessandrini, un novese, e un residente a Sale. 
Il centro operativo di un'organizzazione ritenuta una emanazione di cosche della 'ndrangheta è stato individuato, dopo una serie di indagini, a Novi. Gli inquirenti ritengono che Pronestì, con il ruolo di "capo società", dirigesse e organizzasse il sodalizio "assumendo le decisioni più rilevanti, comminando sanzioni agli altri associati a lui subordinati, dirimendo i contrasti interni ed esterni al sodalizio e curando i rapporti con le altre articolazioni dell'organizzazione. Le prime risultanze comprovanti l'esistenza di un 'locale di 'ndrangheta' sul territorio piemontese derivano dalle acquisizioni tecniche confluite nell'operazione 'Il crimine' nel cui contesto, il 30 agosto 2009, era stato documentato un incontro avvenuto all'interno di un agrumeto di Rosarno tra il 'Capo Crimine' Oppedisano Domenico e i due indagati Zangrà Rocco e Gariuolo Michele, nel corso della quale era stata ipotizzata la costituzione di un nuovo 'locale' di 'ndrangheta, da insediare ad Alba. Proprio in quel frangente era emerso il ruolo di vertice della struttura piemontese di Pronestì, che non condivideva la creazione di un'altra struttura territoriale, ma il cui assenso era ritenuto necessario dallo stesso Oppedisano Domenico".

Negli ambienti politici alessandrini la notizia ha iniziato a trapelare già della prime ore del mattino, creando sconcerto. Caridi è consigliere comunale nelle fila del Pdl ed è presidente della commissione Politiche per il Territorio.
I primi commenti sono all'insegna della massima cautela, in attesa di conoscere gli sviluppi giudiziari dell'inchiesta. E' attualmente in corso un vertice dei partiti di maggioranza. "Al momento in Comune non è ancora stato comunicato ufficialmente nulla. Fermo restando che attendiamo di conoscere nel dettaglio le accuse mosse, occore anche capire se il consigliere sarà sospeso dalla sua carica e se dovrà essere sostituio", ha detto il capogruppo Pdl Fabrizio Priano.
"Cerchiamo di capire meglio cosa è accaduto. Certo il coinvolgimento del consigliere comunale non aiuta la politica", è stato invece il commento del coordinatore dell'Idv Vincenzo De Marte.

15:56 I nomi degli arrestati
-Caridi Giuseppe, nato a Taurinova (Rc) il 28/1/1957 residente ad Alessandria
-Guerrisi Francesco, nato a Taurinova (Rc) il 18/9/1976 residente in Bosco Marengo (Al)
-Maiolo Antonio, nato a Oppido Mamertina (Rc) il 2/1/1940 residente a Sale (Al)
-Persico Domenico, nato a Seminara (Rc) il 16/3/1949 residente a Sale (Al)
-Pronestì Bruno Francesco, nato a Cinquefrondi (Rc) il 19/2/1949 residente a Bosco Marengo(Al)
-Rea Romeo, nato a Napoli il 3/3/1962 residente a Tortona(Al)
-Romeo Sergio, nato a Novi Ligure (Al) il 18/06/1964 residente a Pozzolo Formigaro (AL)
-Bandiera Angelo, nato a Sommariva Del Bosco (Cn) il 4/2/1972 ivi residente
-Bandiera Gaetano, nato a Carmagnola (To) l?8/8/1967 residente a Sommariva Del Bosco (Cn)
-Coloca Roberto, nato a Mondovì (Cn) il 24/03/1981 residente a Sommariva Del Bosco (Cn)
-Diliberto Monella Luigi, nato ad Asti il 23/11/1984 ivi residente
-Diliberto Monella Stefano, nato a Milena (Cl) il 6/10/1957 residente ad Asti -Gariuolo Luigi, nato a Bra (Cn) il 29/7/1972, residente a Sommariva Del Bosco (Cn)
-Gariuolo Michele, nato a Bra (Cn) il 30/1/1969 residente a Sommariva Del Bosco (Cn)
-Guzzetta Damiano, nato ad Asti il 12/5/1971 ivi residente
-Inì Giuseppe nato a Carignano (To) il 04/01/1979 residente a Sommariva Del Bosco (Cn)
-Librizzi Francesco detto Gino, nato a Leonforte (En) il 4/6/1948 residente ad Alba (Cn)
-Zangrà Rocco, nato a Rizziconi (Rc) il 09/01/1972 residente ad Alba (Cn), allo stato detenuto presso la casa circondariale Lorusso-Cotugno di Torino










 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

novi ligure

Tenta di investire il rivale in amore: ora è nei guai

12 Luglio 2019 ore 18:40
.