Domenica 22 Settembre 2019

Progetto Giovani: è tempo di diplomi

Si è appena conclusa la XIV edizione del Progetto Giovani promosso dall'Associazione Cultura e Sviluppo. Quest'anno sono stati 45 i ragazzi a conseguire il diploma finale dopo aver affrontato un percorso formativo fatto di incontri con esperti e lavori di gruppo

Progetto Giovani: è tempo di diplomi
"Gestire la propria emotività, sperimentare il lavoro di gruppo, acquisire un metodo per imparare e comprendere l'importanza di avere una visione ampia delle problematiche del mondo": questi in sintesi gli obiettivi guida che ispirano il Progetto Giovani, promosso dall'Associazione Cultura e Sviluppo
Anche quest'anno per il percorso formativo, ormai giunto alla quattordicesima edizione, è tempo di bilanci.
A portare a termine con successo l'esperienza sono stati 45 ragazzi e ragazze dell'ultimo anno delle scuole superiori e dei primi dell'università.
Si è trattato di un percorso impegnativo, sebbene completamente gratuito, che si è articolato attraverso 27 incontri settimanali (il progetto è iniziato a metà novembre).
Nella prima parte dell'anno i partecipanti si sono confrontati con relatori ed esperti provenienti dal mondo del lavoro e dall'università, affrontando una serie di tematiche che hanno spaziato dall'importanza della motivazione al mondo del lavoro, dall'attualità politica italiana e internazionale al tema della crisi economica, dalle sfide del multiculturalismo a quelle della bioetica e allo sviluppo di uno spirito critico vigile rispetto all'informazione fornita dai media. 
Martedì 24 maggio, prima della festa finale,  c'è stata la cerimonia di consegna degli attestati per mano del presidente dell'Acsal, Giorgio Guala che ha augurato ai ragazzi di "fare tesoro di questa esperienza e di mantenere l'entusiasmo dimostrato per proseguire le attività in associazione, scegliendo di condividere con i partecipanti futuri quanto è stato imparato". Una delle caratteristiche peculiari del progetto è infatti la presenza costante di tutor metodologici, veri e propri facilitatori scelti fra i ragazzi delle edizioni precedenti e formati attraverso un apposito corso sulla conduzione dei gruppi. "Anche grazie al loro contributo il percorso ha l'obiettivo di fornire ai partecipanti competenze complementari a quelle offerte dalla scuola, come il saper lavorare in gruppo e organizzare in autonomia progetti di ricerca" ha spiegato Marzia Abelli, coordinatrice del corso.
Gli approfondimenti scelti quest'anno hanno trattato i temi dell'informazione e dell'utilizzo della potenza delle immagini nei media, dei pericoli legati alla droga e alle dipendenze (anche grazie a un confronto diretto con l'esperienza di operatori e ospiti della comunità Rangone di Frascaro), delle difficoltà incontrate dagli studenti in Italia e all'esterno, del delicato dibattito sulla privatizzazione dell'acqua pubblica, e sulle prospettive legate al futuro, sospeso fra speranza di maggiore meritocrazia e necessità di fare i conti con una realtà spesso difficile e disincentivante. 
Attraverso l'esposizione dei lavori di ricerca avvenuta in plenaria i ragazzi hanno avuto inoltre la possibilità di sperimentarsi in qualità di oratori, migliorando la fiducia nei propri mezzi e la capacità di parlare in pubblico, anche in vista della prova orale che tanti di loro si troveranno ad affrontare fra poche settimane in occasione dell'esame di Stato. 

Ecco di seguito l'elenco dei ragazzi che hanno ottenuto il diploma finale: 

Apetino Emilia, Araujo Oseas, Arfini Andrea, Blengio Marco, Bongiovanni Alessandra, Cantu' Giulia, Cara Edlira, Cavallero Chiara, Ceriana Lucia, Coggiola Federica, Corona Lorenza, D'Agostino Alessia, Datola Giulia, Fracasso Arianna, Garofalo Luca, Gastaldi Carlo, Ghiggini Elisa Vittoria, Guazzotti Silvia, Iglina Daniele, Iorga Ana-Maria, Ioveno Patrizia, Kollcaku Sonila, La Porta Simone, Laguzzi Andrea, Lombardi Carolina, Lopez Giulia, Malvicino Selene, Marostica Giulia, Martini Letizia, Maslincova Svetlana, Mendolia Yvonne, Montedoro Romina Grazia, Mortara Cristina Clotilde, Muresan Filip Andrei, Musso Maria, Origo Giorgio, Pallavidino Benedetta, Piazzano Alessia, Rainoni Romano, Summa Lorenzo, Tagliafico Luisa, Temporin Andrea, Tolomei Giulia, Valenti Giulia, Viera Federica. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Muore a 18 anni: dona cuore,
fegato e reni

14 Settembre 2019 ore 20:00
.