Domenica 26 Giugno 2022

Alessandria

Maxi Di, incontro in Prefettura: "Lievi aperture, ma insufficienti"

La posizione del sindacato Cobas. Domani i lavoratori si riuniranno nuovamente in assemblea

maxidi-alessandria-crisi-lavoro-licenziamenti-cobas-prefettura

ALESSANDRIA - Si è svolto questa mattina alle 12 l’incontro in Prefettura, ad Alessandria, sulla crisi Maxi Di: presente una ampia delegazione dell'azienda, della società Ant Srl che gestisce il magazzino, delle Rsa e dei sindacalisti di Adl Cobas.

Maxi Di, il picchetto dei lavoratori
al magazzino di Spinetta Marengo

Annunciata la chiusura del sito. Le urla: "Sciopero!"

Al prefetto Francesco Zito, Maxi Di ha confermato lo spostamento delle attività a Vercelli a partire da aprile e che nell’attuale magazzino subentrerà la multinazionale Aosom. "Da parte del committente - sottolineano i Cobas - continua a esserci l’impegno al mantenimento degli attuali livelli occupazionali, ma per il momento non sono stati forniti i numeri, che sono la condizione indispensabile per l’apertura di una vera trattativa volta alla tutela di tutte le lavoratrici e i lavoratori. Qualche lieve apertura c’è stata, ma ancora del tutto insufficiente".

Aosom, l'e-commerce cinese
che investe ad Alessandria

Ha fatturato 80 milioni di euro il nuovo proprietario del capannone che prenderà il posto di Maxi Di. Tanti i progetti in provincia: "Terra giusta per la logistica"

Secondo i sindacalisti dei Cobas, "l’unica vera nota positiva è che al prossimo incontro siederanno al tavolo anche la società ManHandWork che ha l’appalto del magazzino di Vercelli e la Prefettura, che ringraziamo per l’importante ruolo di mediazione svolto, si è impegnata a coinvolgere al tavolo la multinazionale Aosom. Quell'occasione dovrà essere pertanto quella in cui verranno definitivamente messe le carte sul tavolo, nella consapevolezza che molti sono gli attori in campo e non molto è il tempo per trovare una soluzione positiva alla vertenza".

Domani, tra l'altro, i lavoratori si riuniranno nuovamente in assemblea: "Da parte nostra - concludono dal Cobas - faremo come sempre ciò che le lavoratrici e i lavoratori decideranno, nell’assoluta volontà di trovare una soluzione per tutti e nella consapevolezza della forza dimostrata con lo sciopero di venerdì scorso".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Castelnuovo Scrivia

Ragazzo non rientra a casa dopo la piscina: ritrovato poco fa

18 Giugno 2022 ore 22:52
.