Mercoledì 04 Agosto 2021

Questura

Pregiudicati, risse, reati vari di clienti e personale: 30 giorni di stop per lo Zogra

Oggi il provvedimento delle forze dell'ordine

Pregiudicati, risse, reati vari di clienti e personale: 30 giorni di chiusura per lo Zogra

ALESSANDRIA - Oggi pomeriggio il personale della Squadra di Polizia Amministrativa della Questura ha notificato al titolare del cocktail bar Zogra di corso Roma ad Alessandria il provvedimento di sospensione dell’autorizzazione relativa alla somministrazione di alimenti e bevande relativa all’esercizio suddetto, per la durata trenta giorni.

Le motivazioni del provvedimento sono riconducibili a una serie di episodi di turbamento della sicurezza pubblica, di controlli che documentavano la presenza continua nel locale di soggetti pregiudicati, in special modo per reati verso la persona, di episodi di reato posti in essere dal personale dipendente del locale e di reati avvenuti o comunque iniziati all’interno del locale stesso da parte di avventori.

In particolare nella notte di domenica personale della Questura di Alessandria, unitamente a un equipaggio della Polizia Locale di Alessandria e dell’Arma dei Carabinieri, tutti comandati in un apposito servizio straordinario di controllo del territori è intervenuto al locale per una violenta lite (iniziata all’interno e poi proseguita all’esterno) tra un gruppo di avventori di etnia nordafricana e alcuni cittadini di etnia sudamericana, in conseguenza della quale due persone sono state accompagnate in ambulanza al locale Pronto Soccorso per le ferite riportate nella violenta colluttazione e due soggetti sono stati deferiti per il reato di lesioni aggravate.

Il 15 giugno ancora il personale della Questura di Alessandria era dovuto intervenire al locale dopo che il titolare e un dipendente avevano allontanato a forza un gruppo di ragazzi già ebbri, uno dei quali con una ferita alla nuca procuratasi perdendo l’equilibrio e rovinando su un tavolino.

Il 12 febbraio di quest'anno al bar era stata accertata la somministrazione di bevande superalcoliche a persone minori di anni 18; analogamente in data 21 dicembre 2020 il Comando della Polizia Locale ha ricevuto la querela di un padre nei confronti dei titolari del Bar per la somministrazione alla figlia quattordicenne di  superalcolici, fatto che aveva causato nella minore un’intossicazione acuta da alcol.

Il 26 febbraio di quest'anno durante un servizio di controllo effettuato dalla Squadra Amministrativa della Questura di Alessandria si è accertato che all’interno del suddetto locale si stava realizzando una festa di compleanno, in palese violazione delle restrizioni, allora imposte, dalla normativa anticovid.

A prescindere da tali puntali episodi, successivi controlli effettuati nell’ultimo periodo hanno accertato il fatto che il locale oggetto di chiusura temporanea è frequentato da soggetti aventi pregiudizi di polizia, specialmente riguardanti reati contro la persona (lesioni, rissa), il patrimonio (furto) ed in materia di stupefacenti.

Nel corso dell’ultimo intervento del 18 luglio, tra i soggetti indagati si segnala un cittadino argentino non nuovo ad episodi di lesione, aggressione e rissa avvenuti in altre cittadine italiane. Alla luce di questi episodi e della personalità decisamente pericolosa del soggetto, allo stesso il Questore, a mezzo della locale Divisione Anticrimine, ha apprlicato il divieto di accesso al bar Zogra e a tutti i locali del centro cittadino per la durata di due anni (c.d. DASPO Urbano).

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Calcio - Grigi

Accordo fatto:
torna Marconi

30 Luglio 2021 ore 19:09
.