Martedì 26 Gennaio 2021

Sanità

"Vado a vaccinarmi con emozione"

L'infermiera di Pneumologia: "Che soddisfazione quando guarì il primo paziente"

"Vado a vaccinarmi  con emozione"

Laura Morelli, alessandrina di 44 anni

ALESSANDRIA – "Sono un po' emozionata e c'è nell'aria quella giusta dose di brio". Laura Morelli, ha 44 anni, è di Alessandria. Domenica, presumibilmente tra le 14 e l5 15 (così, almeno, è stato indicato), sarà tra le dieci persone che si sottoporranno alla vaccinazione anti Covid. Succederà al Santi Antonio e Biagio, ospedale dove lavora, infermiera nel reparto di Pneumologia, dopo essere stata per  otto anni in quello di Rianimazione.

Il primo vaccinato? Il dottor Salio: leggi qui

"Non so perché la scelta sia caduta su di me - racconta - ma sono molto felice di essere nel gruppo dei primi vaccinati. Credo che la vaccinazione sia un passo importante per riuscire a sconfiggere un virus che ci tormenta". Il reparto di Pneumologia, diretto dal dottor Mario Salio (anch'egli nella schiera dei primi vaccinati), ospita pazienti Covid. "Per noi operatori è dura, sia  fisicamente che psicologicamente - aggiunge la Morelli - Si ha a   che fare con persone in difficoltà e che, per giunta,  non possono godere del conforto dei parenti. Vedono solo noi, anzi i nostri occhi: ci impegniamo per far capire che siamo vicini, pronti a portare aiuto. E' complicato, né si riesce a lasciarsi tutto alle spalle una volta che si rincasa dopo il lavoro".

 Però ci sono anche occasioni di soddisfazioni: "Ricordo, durante l'ondata di primavera,  il nostro primo paziente, 45 anni, che è uscito dal reparto sulle proprie gambe. Lo abbiamo applaudito tutti.  E' stato confortante anche per noi operatori: significava che eravamo riusciti a combinare qualcosa di buono". 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La lettera

Il direttore rimette
il mandato

17 Gennaio 2021 ore 16:49
Novi Ligure

Allarme
rave party
a Villa Minetta? Carabinieri sul posto

24 Gennaio 2021 ore 10:13
.