Martedì 26 Gennaio 2021

Calcio - Grigi

"Mai così brutti. Prendiamo questo regalo di Natale"

Gregucci: "In balia della Pergolettese, mancati in tutto, anche nella pressione"

"Mai così brutti.  Prendiamo questo regalo di Natale"

Pisseri determinante per tre punti nella paggiore gara dell'anno

CREMA - Evviva la sincerità di Gregucci. Almeno quella. "La peggior prestazione dell'anno. Di positivo ci sono solo i tre punti. Ci siamo fatti il regalo di Natale". Meglio sarebbe dire che il regalo lo ha fatto la Pergolettese all'Alessandria, sbagliando due rigori. "Prendiamo la vittoria, ci fa comodo: in fondo, solo tre giorni fa, i punti li abbiamo buttati via noi, contro la Pro Sesto".Una particolare applicazione della legge della compensazione, che fa comodo, soprattutto per la classifica, visto che Como  e Renate hanno vinto: a conti fatto la graduatoria un po' migliora, ma il gioco no, e l'espressione del presidente Di Masi, mentre scende la scaletta dopo il triplice fischio vale come il più eloquente dei commenti. Se ne è accorto anche lui che il successo di oggi è solo un modo per chiudere bene l'anno, ma senza gioco, e con una sudditanza imbarazzante nei confronti di una onesta squadra di serie C, si rischia di fare un percorso che non porta all'obiettivo desiderato.

LEGGI QUI IL TEMPO REALE DI PERGOLETTESE - ALESSANDRIA

La linea bassa

Pergo per oltre un'ora padroai del campo, Alessandria in evidente fatica e senza uno straccio di idea. "Pelleggiavano bene, acceleravano. Noi ci siamo limitati a correre tanto dietro a loro, mai siamo riusciti a palleggiare e abbiamo speso tantissime energie creando nulla. Nel primo tempo ci ha tenuti in vita Pisseri con le sue parate". Analisi vera , per questo, molto preoccupant: una squadra schiacciata verso il basso. "Nel primo tempo non siamo mai riusciti ad alzarci dalla linea dei 30 metri. Nell'intervallo l'ho detto ai miei giocatori: se non usciamo da quello spazio, la gara la perdiamo". Non che nel secondo tempo i Grigi abbiano dato ascolto al loro allenatore: un accenno, ma sempre molto poco. "E' mancata del tutto la pressione sugli esterni bassi, che ci avrebbe permesso di uscire anche con i quinti, a destra come a sinistra, e aprire il campo".

LEGGI QUI I VOTI DEI GRIGI A CREMA

Senza pressione, abbiamo corso a vuoto e speso molto. Pisseri ci ha tenuti vivi

La pressione è mancata alla quasi totalità degli uomini utilizzati: un gol fortunato, e un po'

fortunoso, è l'episodio a favore in mezzo a tanta negatività. Insieme a due rigori sbagliati. "Non giudico i due tocchi di mano, nel primo Pisseri è stato bravo".

"Non abbiamo meritato"

"La Pergolettese meritava più di noi". Già, ma che senso ha un centrocampo con un solo interditore, Castellano e, dopo la scelta di passare a quattro, la rinuncia ai guizzi di Di Quinzio, appiattito in mediana? "Non è questione di tre o quattro uomini dietro o quattro o cinque in mezzo: è come si sta in campo (però seguendo le indicazioni dell'allenatore, ndr). I giovani, e la Pergolettese ne ha molti, sfruttano la terza serie per mettersi in evidenza e noi lo abbiamo permesso. Abbiamo subito il palleggio, non c'era coraggio, abbiamo sofferto anche psicologicamente l'avversario e abbiamo speso più che in qualunque altra gara". Aggiungiamo: si è vinto con l'unica conclusione in porta. Risultato: tre punti non meritati, ma utili, e l'obbligo di ripensare e rimodellare la squadra. Tocca alla società sul mercato. Tocca anche a Gregucci, che ancora non è ancora riuscito a dare una identità alla squadra. Sono già passate 17 giornate.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La lettera

Il direttore rimette
il mandato

17 Gennaio 2021 ore 16:49
Novi Ligure

Allarme
rave party
a Villa Minetta? Carabinieri sul posto

24 Gennaio 2021 ore 10:13
.