Venerdì 22 Gennaio 2021

Calcio - Grigi

"Non servono tacco e punta, ma fisicità e cinismo"

Umberto Eusepi cerca il settimo sigillo. "Adesso concentrati sulla Pro Sesto"

"Non servono tacco e punta, ma fisicità e cinismo"

Umberto Eusepi, sei reti in questa prima parte del campionato (foto Ilaria Cutuli)

ALESSANDRIA - Ai compagni che l'hanno anche un po' preso in giro - "mi hanno detto che salto troppo basso nell'esultanza per assomigliare a Cr7" - Umberto Eusepi ha fatto una promessa, "vedrete: domenica provo a segnare prima, e non al 35' della ripresa, così sono più fresco e salto più alto che di Ronaldo". Perché 'Re Umberto' è uno che per la squadra dà tutto, " e dopo 80 minuti ci sta anche di essere un po' stanco". Contro la Pro Sesto, domenica, andrà a caccia del settimo sigillo, possibilmente senza aspettare il finale, come contro la Juventus Under 23, "la squadra più forte fra quelle che abbiamo affrontato fino ad ora, ma noi siamo stati bravi a restare aggrappati alla gara fino all'ultimo. Battaglie così, spesso, le decidono gli episodi, che non sono quasi mai casuali. Bisogna anche andarseli a cercare".

Però il consiglio, a se stesso e alla squadra, è chiaro: con la Pro Sesto sbloccare presto il risultato, per i Grigi il gol è una liberazione. "Si è visto a Lucca, due settimane fa: da quando siamo passati in vantaggio abbiamo gestito il gioco". L'Alessandria ha imparato a farlo, ma all'inizio è andata a sbattere spesso contro il muro degli avversari. "Le ragioni esatte ancora non le ho capite bene. Forse non avevamo ben chiaro che campionato ci aspettava. Una categoria in cui tacco e punta meglio lasciarli da parte, o usarli al momento giusto, e invece, insistere molto sulla fisicità, pure sul cinismo. Adesso che l'abbiamo capito, in campo si vede una squadra diversa. Non è stata presunzione, magari un rodaggio un po' troppo lento".

Lasciando per strada punti che, per ora, mancano. "C'è tempo per recuperare: una gara alla volta, senza fare programmi a lungo termine, perché ora non ce li possiamo permettere. Vinciamo le prossime due gare, accorciamo ancora la classifica - insiste l'attaccante - chiudiamo bene l'andata e poi nel 2021 ci divertiremo".

Adesso chiudiamo bene l'andata. Sono convinto che nel 2021 ci divertiremo

L'attacco dei Grigi è in salute, la difesa della Pro Sesto, fra le più solide nelle prime 12 giornate, ha subito 10 reti in 270 minuti. "Proprio su questo aspetto ci siamo soffermati ieri, preparando la gara: una formazione che in dodici gare incassa solo 7 reti, può aver sbandato, ma una solidità di fondo ce l'ha. Quindi aggressivi, decisi, compatti: in testa dobbiamo avere sempre un solo risultato".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La lettera

Il direttore rimette
il mandato

17 Gennaio 2021 ore 16:49
Il video

Quargnento: il procuratore e la tragedia

15 Gennaio 2021 ore 11:06
.