Venerdì 15 Gennaio 2021

Alessandria

Buoni spesa, domande al via da oggi

Richieste entro mercoledì 9. Voucher di diversa entità a seconda del numero di familiari

Buoni spesa, domande al via da oggi

ALESSANDRIA - Al via oggi, mercoledì 2 dicembre (e fino alle ore 20 di venerdì 9), ad Alessandria le domande per i "buoni spesa" per generi alimentari e prodotti di prima necessità (esclusi superalcolici): i voucher dovranno essere utilizzati esclusivamente in uno degli esercizi commerciali del territorio di residenza che hanno aderito all'iniziativa e i cui riferimenti sono consultabili nell’elenco in costante aggiornamento pubblicato sul sito del Comune.

Per richiederli, occorre compilare il form online disponibile sul sito dell'amministrazione: clicca qui.

Inoltre, per agevolare i richiedenti nella presentazione delle domande, è attivo il numero verde 800 186022, al quale è possibile telefonare tutti i giorni dalle 8 alle 20.

L’analisi per la concessione dei ticket verrà condotta per nuclei familiari e non per individui. Questi i criteri che saranno utilizzati: soggetti privi di qualsiasi reddito e/o copertura assistenziale; nuclei familiari monoreddito, derivante da lavoro dipendente il cui datore di lavoro abbia richiesto ammissione al trattamento di sostegno al reddito a zero ore ai sensi della normativa vigente; nuclei familiari che non siano titolari di alcun reddito e nuclei familiari monoreddito, derivante da attività autonoma il cui titolare dell'attività abbia richiesto trattamento di sostegno al reddito ai sensi della normativa vigente; nuclei familiari monoreddito derivante da lavoro dipendente il cui datore di lavoro abbia richiesto ammissione al trattamento di sostegno al reddito ai sensi della normativa vigente a ridotto orario di lavoro; nuclei familiari segnalati dall’ente gestore dei servizi socio-assistenziali o da soggetti del terzo settore, che non siano beneficiari o titolari di trattamenti pensionistici validi ai fini del reddito; nuclei familiari in carico ai servizi sociali, anche beneficiari del reddito di cittadinanza, sulla base dei bisogni rilevati nell’ambito dell’analisi preliminare o del quadro di analisi da effettuarsi a cura dell’assistente sociale di riferimento, con priorità per chi fruisce di un minore beneficio.

Il valore dei buoni spesa
Ogni buono spesa avrà un valore designato a seconda della composizione delle famiglie: 50 euro per nuclei di 1 persona; 75 euro per nuclei di 2 persone; 100 euro per nuclei di 3 persone; 125 euro per nuclei di 4 persone; 150 euro per nuclei di 5 persone.

E attenzione: l’entità sarà incrementata nel caso della presenza di figli minori di 3 anni (+25 euro) e in caso di presenza di soggetti minori/disabili con allergie alimentari (es. celiaci) (+25 euro).

I beneficiari saranno prioritariamente individuati tra quelli non assegnatari di sostegno pubblico (Reditto di Cittadinanza, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni o altre forme di sostegno previste a livello regionale o comunale) e i voucher - che non potranno essere utilizzati per acquistare superalcolici - saranno consegnati personalmente da incaricati del Comune. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Miss

Un'alessandrina sul calendario di Miss Mamma

04 Gennaio 2021 ore 16:19
.