Martedì 01 Dicembre 2020

Coldiretti

L'invasione del grano canadese preoccupa gli agricoltori

L'importazione è quasi raddoppiata: "Attenzione, usano erbicidi e non rispettano le norme alimentari italiane"

 Frumento tenero: al via il progetto di filiera “Gran Piemonte”

ALESSANDRIA - Nonostante siano aumentati i prodotti che orgogliosamente si vantano di utilizzare solo grano italiano, Coldiretti denuncia che pure in periodo di pandemia "l'invasione" del frumento canadese, per produre pasta, non si è fermata. Le importaìzioni sono praticamente raddoppiate, spinte dall’accordo di libero scambio Ceta. "Un accordo che si sta rivelando un ottimo affare soprattutto per il Paese nordamericano ma che alimenta preoccupazioni per l’Italia", commentano presidente e direttore Coldiretti, Mauro Bianco e Roberto Rampazzo. La denuncia è che il grano canadese viene trattato con glifosati e nn rispettano le rigide norme alimentari italiane, dove il grano è maturato al sole. 

CONCORRENZA SLEALE

Coldiretti calcola una flessione del prodotto nostrano intorno al 20% - la provincia di Alessandria è tra i maggiori produttori italiani di grano - rispetto allo scorso anno e un balzo nei consumi di pasta degli italiani, con un vero boom della pasta di grano 100 per 100 Made in Italy che nei primi sei mesi dell’anno sono aumentati in valore del 29% e rappresentano ormai un
quinto della pasta totale venduta nei supermercati, secondo un’analisi su dati Istat.

“La provincia di Alessandria, a forte vocazione cerealicola, frumento tenero in particolare, conta circa 34.000 gli ettari coltivati per una produzione media di 2,5 milioni di quintali. 



“La presenza sui mercati esteri è vitale per il made in Italy ma negli accordi di libero scambio va garantita reciprocità delle regole e salvaguardata l’efficacia delle barriere non tariffarie perché non è possibile agevolare l’importazione di prodotti ottenuti secondo modalità vietate in Italia” concludono Bianco e Rampazzo nel sottolineare che “occorre lavorare per una profonda revisione dell’accordo che tuteli il Made in Italy dalla concorrenza sleale e garantisca ai consumatori la sicurezza alimentare”.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

La curiosità

I The Show? Stanno girando i loro video da Casale

23 Novembre 2020 ore 17:23
.