Lunedì 25 Maggio 2020

Donazioni

Annullata della rievocazione della Battaglia di Marengo: i fondi alla Fondazione Uspidalet

La scelta del Comune in collaborazione con l’Associazione 59° Demi Brigade d’Infanterie de Ligne e il contributo della Solvay:  6.000 euro per l’acquisto di caschi Cpap destinati all’Ospedale

Annullata della rievocazione della Battaglia di Marengo: i fondi alla Fondazione Uspidalet

immagine d'archivio

ALESSANDRIA - La situazione causata dall’epidemia di coronavirus e le prospettive di “diluizione” dei programmi delle manifestazioni che tradizionalmente animavano il periodo primaverile e di inizio estate, ha portato nei giorni scorsi l’Amministrazione Comunale a prendere la decisione dell’annullamento della rievocazione della storica Battaglia di Marengo del 13, 14 e 15 giugno.

L’Associazione 59° Demi Brigade d’Infanterie de Ligne di Marengo, co-organizzatrice, insieme al Comune, dell’evento, aveva ottenuto la concessione di un significativo contributo di sostegno per la preparazione e organizzazione dell’evento proveniente dalla Solvay Specialty Polymers Italy SpA di Spinetta Marengo.

Da questi presupposti, a fronte della gravità per il territorio alessandrino del contagio da coronavirus, è nata la volontà dell’Amministrazione Comunale di devolvere a favore della Fondazione Uspidalet Onlus di Alessandria il contributo pervenuto dalla Solvay SpA e concesso all’Associazione 59° Demi Brigade d’Infanterie de Ligne di Marengo. Il contributo inizialmente varato per la rievocazione della storica Battaglia di Marengo, pari a 6.000 euro, è stato devoluto, d’intesa con l’Amministrazione Comunale, per l’acquisto di caschi Cpap destinati all’Ospedale Civile, nell’ambito della campagna #iofacciolamiaparte.

«Ringraziamo sentitamente, a nome dell’Amministrazione Comunale – dichiarano il sindaco di Alessandria Gianfranco Cuttica di Revigliasco e l’assessore Cherima Fteita – sia la Solvay SpA per il significativo iniziale sostegno al progetto della rievocazione 2020 della storica Battaglia di Marengo, sia l’Associazione 59° Demi Brigade d’Infanterie de Ligne di Marengo che ha colto, nell’oggettiva impossibilità di procedere all’organizzazione dell’evento e nella inevitabilità del suo annullamento, l’occasione di trasformare un disagio in una grande opportunità».

A fronte della somma devoluta, la Fondazione Uspidalet Onlus commenta il gesto attraverso le parole del presidente Bruno Lulani: «Questo gesto dell’Amministrazione Comunale è particolarmente apprezzato dalla nostra Fondazione, non solo per il significativo e concreto aiuto che veicola, ma anche per il senso complessivo che richiama. Mentre dunque ringrazio sentitamente, vorrei proprio sottolineare quanto il Comune di Alessandria, rappresentando tutti i suoi cittadini, attivandosi per questo contributo abbia manifestato idealmente quanto l’intera comunità alessandrina sia “al fianco” e condivida l’azione della Fondazione che in queste tre settimane di emergenza ha ulteriormente allargato il sostegno ai tre Ospedali dell’Azienda Ospedaliera locale. La nostra Fondazione ambisce infatti ad essere sempre di più percepita come la Fondazione “di tutti gli alessandrini”, oggi e domani, affinché allargando la base partecipativa, si possano valorizzare e sostenere al meglio le eccellenze medico-ospedaliere cittadine, a servizio dell’intera comunità».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

San Giorgio 

Dramma, agricoltore
si toglie la vita

15 Maggio 2020 ore 15:12
.