Domenica 05 Aprile 2020

L'opposizione

“Passalacqua deve dimettersi”: sit-in sotto il Comune aperto alla cittadinanza

Giovedì 30 gennaio, prima del Consiglio comunale

Passalacqua offende i partigiani, è bufera. "Si dimetta"

ALESSANDRIA - La polemica (soprattutto sui social) e il botta e risposta continuo (sui mezzi di comunicazione) tra i gruppi di minoranza di palazzo Rosso e il consigliere comunale di maggioranza e anche presidente della commissione Cultura, Carmine Passalacqua dopo le dichiarazioni durante una commissione consiliare, ora si sposta 'in strada'.

Sono infatti le opposizioni (Pd, M5S, Insieme per Rita Rossa e Moderati) ad aver promosso un sit-in, una manifestazione sotto il palazzo del Comune, per la giornata di giovedì 30 gennaio alle 18 – cioè mezz'ora prima della seduta di Consiglio comunale – invitando i cittadini alessandrini a partecipare, “per testimoniare, insieme a noi, la distanza dalle parole proferite contro Il Gelso e per dire semplicemente che il Presidente della Commissione cultura, Carmine Passalacqua, deve essere sostituito”.

Sotto lo slogan “Passalacqua deve dimettersi”, le minoranza ribadiscono la richiesta di presa di posizione netta da parte della maggioranza e dell'amministrazione comunale alessandrina. “Alessandria chiede alla maggioranza che guida Palazzo Rosso di intervenire per sanare la ferita aperta dalle sconcertanti dichiarazioni del presidente della commissione Cultura sulla struttura dell'Hospice Il Gelso. Le reazioni blande del sindaco e di Forza Italia, l'assenza di una posizione ufficiale della Lega, dimostrano quanto la maggioranza sottovaluti la portata di questa vicenda, ripresa da tutti i maggiori quotidiani italiani. Non è la prima volta che il presidente della commissione Cultura si lascia andare a dichiarazioni tese a rovinare i legami che tengono assieme la nostra comunità. Adesso basta. Il sindaco e la maggioranza intervengano”.

A condividere lo slogan e i post su Facebook che stanno accompagnando la pubblicità di questa manifestazione anche il gruppo alessandrino delle Sardine: “Gli alessandrini non si meritano di avere un consigliere comunale, nonché presidente della commissione Cultura, che si permette di fare dichiarazioni di questo tipo. Non vogliamo qui sottolineare l’importanza della struttura di ospitalità 'il Gelso' perché è scontato, vogliamo invece rimarcare la nostra totale contrarietà a far restare una persona non degna nemmeno lontanamente del mondo della cultura a ricoprire un incarico di quel tipo. Ci chiediamo come il sindaco di Alessandria possa accettare una simile situazione giacché lui si, uomo di cultura” E infine “per questo chiediamo a gran voce che il sindaco Gianfranco Cuttica non si nasconda dietro a un dito e faccia valere tutta la sua autorevolezza restituendo la giusta dignità e credibilità al gruppo consiliare così come si confà ad una città e a dei cittadini che non se la sentono più di tollerare situazioni come queste. Chiediamo inoltre che la prossima riunione della commissione Cultura venga svolta presso la struttura il Gelso, giusto per permettere a Carmine Passalacqua di visitare di persona i malati terminali e rendersi conto come la vita possa riservare delle sorprese spiacevoli a tutti, nessuno escluso” a firme #6000 sardine Alessandria, che con tutta probabilità saranno quindi presenti giovedì nel tardo pomeriggio sotto Palazzo Rosso.

Dal canto suo, invece, il consigliere comunale di maggioranza sembra non volerne sapere di dimissioni, sottolineando di aver chiesto scusa al personale dell'Hospice, ai suoi ospiti e ai parenti e alle persone direttamente coinvolte in quella struttura e parlando di “uso della ghigliottina con me da parte della Sinistra”.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Spinetta Marengo

Malore improvviso,
muore 49enne

30 Marzo 2020 ore 14:05
serravalle scrivia

Sorpreso a girare in auto: non aveva nemmeno la patente

29 Marzo 2020 ore 16:00
Lavoro

Le offerte di lavoro del Centro per l'Impiego

30 Marzo 2020 ore 15:32
.