Venerdì 18 Settembre 2020

Lavori pubblici

Sicurezza nelle scuole: 133 mila euro per le verifiche

Il finanziamento dal bando del Ministero. Presto le prove di carico. Intanto è stato istituito l’Ufficio Edilizia Scolastica

Sicurezza nelle scuole: 133 mila euro per le verifiche

ALESSANDRIA – Sono in arrivo 133 mila euro per le verifiche su solai e controsoffitti degli edifici scolastici: è la buona notizia che segue alla partecipazione del Comune a un bando del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, negli ultimi mesi dello scorso anno, per il finanziamento a favore degli Enti Locali di indagini e verifiche dei solai e dei controsoffitti degli edifici scolastici pubblici. L’ufficio Edilizia Scolastica del Comune, infatti, ha partecipato ad una procedura per l’assegnazione di risorse con la predisposizione di 27 domande per altrettanti edifici scolastici della città. Le domande sono state valutate in base alle caratteristiche costruttive degli edifici, all’età dell’immobile e alla capienza e ne sono state finanziate in prima battuta 19.

Sono stati assegnati 7.000 euro di contributo per ciascun edificio, per un totale di 133 mila. In tempi brevi si procederà all’avvio delle indagini e alle prove di carico in ciascun edificio beneficiario. Gli edifici interessati sono Manzoni-De Amicis, Carducci, Zanzi, Cavour, Alfieri di Valle San Bartolomeo, Vochieri, Bovio, Alfieri di Spinetta Marengo (scuola secondaria di primo grado), Montanari di Castelceriolo, Caretta di Spinetta Marengo, Vivaldi, Manzoni di San Michele (infanzia e primaria), Santorre di Santarosa, Maldini di Mandrogne (infanzia e primaria), Mary Poppins (infanzia), Straneo (scuola secondaria di primo grado), Vittorino da Feltre di Valmadonna, Comprensorio di via Nenni (infanzia e primaria) e Campi (infanzia).

“Si tratta di indagini propedeutiche per effettuare una eventuale progettazione di adeguamento e ulteriore messa in sicurezza dei nostri edifici scolastici, nello specifico delle scuole che appartengono al primo ciclo di istruzione, infanzia, primaria e scuole secondarie di primo grado – ha spiegato l’assessore comunale all’Edilizia Scolastica del Comune, Silvia Straneo –. Con questi fondi che il Ministero ha stanziato, avvieremo una analisi preliminare in diciannove plessi scolastici per effettuare un censimento della salute delle nostre scuole e successivamente intervenire laddove venissero riscontrate delle inadeguatezze”.

“La buona programmazione che abbiamo realizzato nell’ambito dei Lavori Pubblici ci ha permesso di inoltrare le istanze per ottenere questi finanziamenti, un primo passo per avviare quel corposo programma di adeguamento normativo degli edifici scolastici che abbiamo già previsto nel programma triennale delle opere pubbliche – ha concluso l’assessore ai Lavori Pubblici, Giovanni Barosini -.Queste verifiche sono utili per prevenire ogni tipo di rischio legato ai fenomeni sismici e garantire condizioni di sicurezza per gli studenti alessandrini”.

Sempre a proposito di scuole, il Comune rende noto che, nell’ambito della riorganizzazione ed efficientamento degli uffici, è stato istituito l’Ufficio Edilizia Scolastica all’interno del settore Lavori Pubblici. L’ufficio nasce per dare una risposta concreta alle esigenze sempre più contingenti in materia di manutenzione degli edifici scolastici. A seguito di verifiche effettuate sulla scuola Montanari a Castelceriolo, l’ufficio Edilizia Scolastica ha predisposto un progetto di ripristino della copertura dell’edificio. La struttura presentava, infatti, alcuni problemi di infiltrazioni d’acqua che si sono evidenziati, in particolare, in occasione degli eventi alluvionali dello scorso mese di novembre. È stato redatto un progetto esecutivo e i lavori sono iniziati lo scorso 7 gennaio. Le attività di ripristino della copertura, urgenti e non rinviabili alla pausa estiva, dureranno circa due mesi e non prevedono alcuna interruzione dell’attività didattica.

“I lavori, che abbiamo avviato non comporteranno alcuna sospensione della attività didattica: i ragazzi potranno continuare a frequentare il plesso scolastico in tutta sicurezza – ha precisato l’assessore Straneo -. Allo stato attuale, i lavori si svolgeranno senza interferire con le lezioni, salvo possibili trasferimenti all’interno della scuola stessa, in aule al pian terreno, in presenza di eventuali lavorazioni più rumorose. Inoltre tale obiettivo si è potuto realizzare in quanto questa Amministrazione comunale, in fase preliminare, ha predisposto un progetto con la relativa esecuzione dei lavori, tenendo conto della contemporaneità degli stessi con le attività scolastiche in corso”.

Sono già stati avviati lavori di riammodernamento anche alla scuola Casaleggio di Bettale. Nei primi giorni di febbraio si interverrà sulle coperture degli edifici scolastici di San Michele e Valmadonna, sempre garantendo l’attività didattica.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il caso

Medico positivo va al lavoro? Ospedale
in subbuglio

11 Settembre 2020 ore 16:16
Casale 

Uccide il padre
e gli dà fuoco, confessa
il 23enne

07 Settembre 2020 ore 20:21
.