Martedì 21 Gennaio 2020

pozzolo formigaro

Pozzolo e la sua gente, in un docufilm personaggi e tradizioni

Luca Rolandi e Andrea Tomasetto hanno realizzato un lungometraggio su storia, tradizioni e personaggi del paese

Pozzolo, la memoria di un paese ora diventa un docufilm

foto Lorenzo Massa

POZZOLO FORMIGARO — Pozzolo e la sua gente raccontati attraverso un docufilm di Luca Rolandi e Andrea Tomasetto. Questa sera, domenica 5 gennaio alle 21.00, all’ex asilo Raggio di vicolo Palestro sarà proiettato in anteprima il documentario “Gente di Pozzolo”.

Si tratta di un lungometraggio a cura di Luca Rolandi, giornalista e ricercatore di storia sociale e religiosa, originario del paese, del regista e videomaker torinese Andrea Tomasetto. Un progetto iniziato due anni per esplorare la storia, le tradizioni, i costumi, le vite, il dialetto, i luoghi (piazze, vie, campagne), il lavoro e soprattutto i personaggi e i momenti salienti del paese del pozzo della Borlasca, raccontando le trasformazioni degli ultimi settant’anni.

Gli studi storici sulla comunità pozzolese sono sempre stati ricchi, grazie anche agli scritti degli anni Cinquanta di Duilio Giacobone, a “Pozzolo Ottocento” di don Severino Ghezzi, alla proloco pozzolese e a Mario Silvano e Pier Giorgio Caramagna.

Un lungo elenco di pubblicazioni a stampa che negli ultimi decenni sono state arricchite dagli scritti di Dario Grassi e Giacomo Martini, “tradotte” attraverso l’uso delle immagini e delle testimonianze filmate. Nasce dunque dagli autori l’idea – per altro sperimentate in forme più circoscritte ma molto efficaci dal lavoro della biblioteca di Pozzolo Formigaro con il filmato di Chiara Pascucci curato da Alessandra Acerbis – di portare i volti, le voci, le immagini (storiche e attuali) di un paese di frontiera. Pozzolo infatti fu dogana tra Stati, contadi, Repubbliche, ducati e casate del passato e linea di demarcazione tra le valli appenniniche del novese e la piana della Frascheta.

Sono oltre 25 i protagonisti, donne, uomini, giovani, anziani, pozzolesi d’origine e di adozione, intervistati nel documentario (le cui testimonianze per estese saranno inserite in un nuovo portale della biblioteca di Pozzolo), che affrontano tanti temi della storia del paese. Il dialetto, la storia, le tradizioni, la campagna, le case di terra, le feste, la fede, i grandi maestri preti e i politici laici, lo sport e gli spettacoli. Tutto è raccolto in un messaggio di riconoscenza e amore per chi ha vissuto e costruito una comunità che oggi è da plasmare e riprodurre conservando la memoria e progettando il futuro.

Alla serata saranno presenti gli autori, il sindaco Domenico Miloscio e l’assessore alla cultura Lorenzo Caramagna.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il racconto

Il film di Zalone
visto da un migrante vero

10 Gennaio 2020 ore 07:56
Alessandria

Precipita dal quarto piano, muore una 45enne

12 Gennaio 2020 ore 13:35
.