Venerdì 14 Agosto 2020

Politica

Cosa c'è tra gli obiettivi per il futuro della città? Intanto restano alcuni problemi...

Presentato in commissione il piano urbano della mobilità sostenibile. Il documento unico di programmazione sarà votato dal Consiglio la settimana prossima. Mancanza di personale: si assume?

Cosa c'è tra gli obiettivi per il futuro della città? Intanto restano alcuni problemi...

ALESSANDRIA - Il Pums, piano urbano della mobilità sostenibile è stato presentato in commissione. Ma ancora senza entrare nel merito delle osservazioni che sono pervenute dai cittadini e dalle associazioni ambientaliste. “Perché ora sono state valutate a livello tecnico, ma devono essere esaminate e approvate dalla giunta prima di portarle all’attenzione del Consiglio e all’approvazione conclusiva del Piano” ha spiegato il vicesindaco Davide Buzzi Langhi che ha comunque parlato di “incontri e dialogo costruttivo soprattutto con i commercianti”. Un Piano che “guarda solo al centro città. E il Cristo, dimenticato?” critica il capogruppo di maggioranza Bianchini (SiAmo Alessandria) che solleva alcune problematiche su via Nenni e anche il “problema irrisolto dell’incrocio semaforico tra corso Acqui/via Casalcermelli/via Casalbagliano”.
Ma al di là di tutto quello che piace ai più (Sciaudone e Serra) è che il Pums conferma “che in centro ad Alessandria non servono altri parcheggi. Che le strisce blu sono sufficienti, basta gestire le aree di sosta con maggiore rotazione”.

Cosa prevede il Dup?
L’altro documento che la prossima settimana sarà votato dal Consiglio comunale è il Dup, il documento unico di programmazione che guarda alle azioni future, “agli obiettivi 2020-2022, che rispecchiano i dati e le scelte prese nel Piano di Riequilibrio finanziario votato ad agosto e non ancora certificato dal Ministero” ha spiegato il sindaco Cuttica. Che per le sue deleghe ha parlato di “logistica e collegamenti con Milano, restauro dell’arco di piazza Matteotti e di promozione turistica”. Tema sul quale si è soffermato anche l’assessore Roggero, con “tassa di soggiorno per il nuovo anno e sportello Iat sotto il Comune aperto 7 giorni su 7”.

Mancanza di personale: si assume?
E’ la nota dolente: “tutte le procedure rallentate senza l’ok al Piano di Riequilibrio” ha spiegato l’assessore Straneo. Che ha parlato comunque di 49 assunzioni previste nei tre anni: “un solo dirigente, poi 6 unità di polizia Municipale per ogni anno (più le 6 già del 2019, che slittano) e entro dicembre invece 7 unità nella scuola, 5 maestre e 2 operatrici”. L’altro settore in sofferenza è quello degli uffici di Palazzo Rosso. “Sui servizi demografici una persona in più part time già attiva e si proverà con spostamenti interni a metterne un’altra a disposizione” ha aggiunto l’assessore Lumiera.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Polstrada

La lunga coda sull'A26? Un camionista addormentato!

05 Agosto 2020 ore 09:01
Maltempo

Risarcimento danni: assicurazioni prese d'assalto

09 Agosto 2020 ore 09:16
.